Per lo più o perlopiù?

Per lo più o perlopiù

Qual è la grafia corretta, per lo più o perlopiù? Dobbiamo scrivere per lo più come locuzione avverbiale in forma staccata, oppure perlopiù come avverbio in forma univerbata?

 

Il dubbio grammaticale che affrontiamo in questo approfondimento riguarda ancora una volta l'univerbazione delle locuzioni avverbiali. È corretto scrivere perlopiù tutto attaccato, oppure è la fonetica della lingua parlata a trarci in inganno?

 
 

Come si scrive: per lo più o perlopiù?

 

Come si scrive, perlopiù o per lo più? Quale forma dobbiamo scegliere per scrivere correttamente questa locuzione avverbiale, quella separata o quella tutta attaccata in un'unica parola? Possiamo come sempre fare affidamento sul dizionario, o in alternativa procedere con alcune osservazioni.

 

Come al solito, i dubbi sull'univerbazione degli avverbi e delle locuzioni avverbiali ci sono sempre e derivano soprattutto dalla pronuncia, in base alla quale non si fanno distinzioni. Vediamo alcune frasi di esempio...

 

 

Esempi - si scrive per lo più o perlopiù?

 

1) Con tutta questa pioggia, le strade sono diventate perlopiù impraticabili. [OK]

 

2) Ci sono persone, per lo più giovani, che dipendono dai cellulari. [OK]

 

3) Ho la parabolica, ma vedo film perlopiù in streaming. [OK]

 

4) Rientro sempre tardi a pranzo e la sera per lo più ceno al ristorante. [OK]

 

Nelle frasi sono presenti entrambe le grafie, quella staccata e quella attaccata, e il significato è uguale. Di conseguenza il dubbio ha natura ortografica e non semantica, per cui non ci resta che passare alla regola.

 

Regola: qual è la grafia esatta, per lo più o perlopiù?

 

L'avverbio perlopiù, alla stessa stregua della locuzione avverbiale per lo più, ha il significato di "il più delle volte", "nella maggior parte dei casi", "principalmente", "almeno". Non esiste una regola unica: i dizionari propongono entrambe le forme, dunque possiamo utilizzarle a nostro piacimento senza paura di sbagliare.

 

PERLOPIÙ: forma corretta e accettata, avverbio.

 

PER LO PIÙ: forma corretta e accettata, locuzione avverbiale.

 

Considerazioni pressoché identiche valgono nel caso del dubbio grammaticale perlomeno o per lo meno.

 

Proviamo a riscrivere le frasi precedenti alternando le due varianti: il significato è sempre lo stesso.

 

1) Con tutta questa pioggia, le strade sono diventate per lo più impraticabili.

 

2) Ci sono persone, perlopiù giovani, che dipendono dai cellulari.

 

3) Ho la parabolica, ma vedo film per lo più da internet.

 

4) Rientro sempre tardi a pranzo e la sera perlopiù ceno al ristorante.

 

 

Altri esempi: per lo più o perlopiù

 

1) Se dovremo aspettare tanto, perlopiù lo faremo guardando un film.

 

2) Per lo più faccio lunghe passeggiate nei weekend.

 

3) Luisa a pranzo mangia per lo più al ristorante.

 

4) Luca lavora molto, perlopiù nei weekend.

 

 

Per il momeno è tutto. :) Nella sezione sui dubbi ortografici più ricorrenti per chi è alle prese con la stesura di un testo ci sono tanti altri approfondimenti che potrebbero interessarvi, come ad esempio: tra l'altro o tralaltro? Peraltro o per altro? Ce l'ha o ce la?

 

 

Laura Chiodi

 

Articolo precedente.....Articolo successivo

 
 

Tags: bisogna scrivere perlopiù o per lo più, come un'unica parola oppure come espressione in forma staccata? Come si scrive, per lo più come locuzione avverbiale oppure perlopiù tutto attaccato?