Senza o sensa?

Senza o sensa

Qual è la forma corretta, senza o sensa? Dobbiamo scrivere senza con la lettera z oppure sensa con la lettera s?

 

Il dubbio ortografico che stiamo per affrontare risulterà piuttosto scontato per alcuni dei nostri lettori, ma bisogna considerare che nel nostro paese c'è una moltitudine di dialetti e che la pronuncia finisce per influenzare il linguaggio scritto. Vediamo dunque come risolvere la questione.

 
 

Come si scrive: senza o sensa?

 

Come si scrive, senza o sensa? Tra le due forme quale dobbiamo utilizzare come grafia corretta per indicare questa parola, quella con la lettera "s" o quella con la lettera "z"? Per risolvere questo problema possiamo appoggiarci a un buon dizionario della lingua italiana, o preferibilmente ricorrere alle regole della grammatica e dell'ortografia.

 

Quante volte, durante lo svolgimento di un compito scritto, vi è capitato di imbattervi in questo dubbio: senza si scrive con la s o con la z? Come abbiamo anticipato tale incertezza discende dall'influsso della lingua parlata sulla scritta, relativamente all'aspetto fonetico; basti pensare, ad esempio, ai dialetti e alle cadenze in cui la pronuncia della z è dolce, e dunque tende a confondersi più o meno marcatamente con la lettera s.

 

 

Esempi - si scrive senza o sensa?

 

1) Le fette biscottate non mi piacciono sensa la marmellata. [NO]

 

2) All'appuntamento vieni tu senza tuo figlio! [OK]

 

3) Luisa sta guidando senza la cintura di sicurezza. [OK]

 

4) La pasta sensa sale non è molto saporita. [NO]

 

Nelle precedenti frasi abbiamo utilizzato entrambe le forme, sia quella con la s che quella con la z, e il significato rimane essenzialmente invariato. In altri termini il dubbio grammaticale in questione è solamente ortografico e non semantico.

 

Regola: qual è la forma corretta tra sensa e senza?

 

Senza è una parola che può svolgere il ruolo di preposizione ("Non posso stare senza acqua!") o, quando non regge alcun sostantivo, di avverbio ("Sto bene senza."). In ogni caso tale parola ha il significato di negazione, esclusione, mancanza o privazione.

 

In realtà non esiste una vera e propria regola grammaticale che stabilisce quale sia la forma corretta tra senza o sensa. Per evitare di commettere errori ortograficamente gravi, è necessario ricordare che la forma corretta è senza, mentre la forma sensa non esiste ed è considerato errore grave.

 

SENZA: forma corretta, con la lettera z.

 

SENSA: forma errata, con la lettera s.

 

In modo del tutto analogo, tra pensa o penza la grafia corretta è pensa e tra senso o senzo è senso

 

Nelle frasi precedenti, la forma corretta è presente nelle frasi 2) e 3), quella errata nella 1) e nella 4).

 

1) Le fette biscottate non mi piacciono senza la marmellata.

 

2) All'appuntamento vieni tu senza tuo figlio!

 

3) Luisa sta guidando senza la cintura di sicurezza.

 

4) La pasta senza sale non è molto saporita.

 

 

Altri esempi: senza o sensa

 

1) Luisa indossa la sciarpa senza il cappello.

 

2) È una cosa senza senso!

 

3) Siamo stati tutto il giorno senza il prof. di italiano.

 

4) Il cappuccino senza il cornetto non ha lo stesso sapore.

 

 

Qui abbiamo finito: vi aspettiamo nella sezione sui dubbi grammaticali più ricorrenti! :) Ad esempio, secondo voi qual è la forma corretta tra meno male o menomale? Tra Camicie o camice? E tra Entusiasto o entusiasta?

 

 

Laura Chiodi

 

Articolo precedente.....Articolo successivo

 
 

Tags: bisogna scrivere senza o sensa, con la lettera z o con la lettera s? Cosa dice il vocabolario, senza o sensa?