A volte o avvolte

A volte o avvolte

Come si scrive, a volte o avvolte? Qual è la forma corretta da utilizzare, la parola avvolte oppure la locuzione a volte formata dalla preposizione semplice e dal sostantivo?

 

Per capire quale tra le due scelte costituisce la forma corretta dobbiamo fare riferimento al significato della frase.

 
 

Come si scrive: a volte o avvolte?

 

Innanzitutto bisogna precisare che nessuna delle due forme è giusta o sbagliata a priori. In certi casi dovremo scrivere "a volte", in altri "avvolte", e per capire qual è la grafia corretta per il nostro contesto dobbiamo avere ben presente il significato di entrambe le espressioni.

 

 

Esempi: si scrive a volte o avvolte?

 

1) Avvolte ho bisogno di maggiore comprensione. [NO]

 

2) A volte da una pesante coltre di neve, quelle panchine non erano più visibili. [NO]

 

3) A volte quella strada è illuminata, altre volte no. [OK]

 

4) Avvolte da calde coperte, riuscirono finalmente a riposare. [OK]

 

Come potete notare, la forma errata per indicare la locuzione avverbiale a volte può creare difficoltà nella corretta comprensione di un testo scritto. Vediamo in modo più dettagliato il significato di entrambe le forme e di conseguenza la forma corretta nei vari casi.

 

Regola: qual è la forma corretta tra avvolte e a volte?

 

La grafia a volte indica la locuzione avverbiale di natura temporale formata dalla preposizione semplice a e dal sostantivo volte, e ammette come sinonimi "talvolta", "qualche volta". La grafia avvolte invece indica il participio passato del verbo "avvolgere".

 

La lingua parlata induce spesso in errore, come in questo caso, per cui siamo portati a scrivere la locuzione temporale "a volte" come un'unica parola, in quanto la pronuncia (ossia la fonetica) di entrambe le espressioni (a volte, avvolte) sembra apparentemente identica. Da ciò deriva l'errata univerbazione tra la preposizione semplice e il sostantivo.

 

A VOLTE: locuzione avverbiale di natura temporale ("talvolta", "qualche volta").

 

AVVOLTE: participio passato del verbo "avvolgere" con funzione di aggettivo.

 

ERRORE: scrivere "avvolte" intendendo la locuzione avverbiale "a volte" e non il participio passato di "avvolgere".

 

Nelle frasi precedenti, dunque, "a volte" è la grafia corretta per 1) e 3), "avvolte" è la grafia corretta per 2) e 4).

 

1) A volte ho bisogno di maggiore comprensione.

 

2) Avvolte da una pesante coltre di neve, quelle panchine non erano più visibili.

 

3) A volte quella strada è illuminata, altre volte no.

 

4) Avvolte da calde coperte, riuscirono finalmente a riposare.

 

 

Altri esempi: a volte o avvolte

 

1) A volte mia figlia è molto disobbediente.

 

2) A volte mi capita di giudicare le persone in modo errato.

 

3) Avvolte in una coperta, Lucia e Alisa dormivano beatamente.

 

4) Avvolte le sue lunghe trecce in una bella pettinatura, Luisa si preparò per la festa.

 

 

Continuate a leggerci :) ci sono tanti altri articoli in cui abbiamo affrontato i più ricorrenti dubbi grammaticali, proponendo di volta in volta le relative regole e tanti esempi. Qualche esempio? Proprio o propio; a fianco o affianco; su o sù.

 

 

Laura Chiodi

 

Articolo precedente.....Articolo successivo

 
 

Tags: bisogna scrivere a volte o avvolte, come unica parola o in forma staccata? Come si scrive, a volte o avvolte, e quali sono le differenze di significato?