Problemi con le percentuali [Economia Aziendale]

Prima di postare leggi le regole del Forum. Puoi anche leggere le ultime discussioni.

Problemi con le percentuali [Economia Aziendale] #34843

avt
cucciola
Punto
Sera a tutti mi aiutate a fare questi 2 problemi con le percentuali, non li ho capiti voglio solo sapere il procedimento.

Il primo esercizio dice: una merce ha un costo unitario di produzione di euro 1250.il produttore la vene con un guadagno del 24% del costo di produzione a un grossista, il quale la rivende ai dettaglianti realizzando un utile pari al 20% del costo d'acquisto. I dettaglianti infine praticano ai consumatori finali un prezzo di euro 2325 determina il margine di utile del produttore, il margine di utile del grossista,la percentuale di guadagno del dettagliante, calcolata rispetto al costo di acquisto, infine calcola la percentuale che quantifica la differenza tra il costo di produzione e il prezzo finale pagato dl consumatore (valore aggiunto).

Il secondo dice: un bene che al produttore costa euro 6.000 viene da questi venduto a un grossista al prezzo di euro 6720; il grossista lo rivende a un dettagliante e auro 7728 e quest'ultimo lo rivende ai consumatori finali al prezzo di 9660. con riferimento a ciascuna dei tre operatori economici determina: la percentuale di guadagno rispetto al costo e la percentuale di guadagno rispetto al prezzo vendita.

Grazie emt
 
 

Problemi con le percentuali [Economia Aziendale] #34853

avt
Omega
Amministratore
Ciao Cucciola emt

Per risolvere i problemi bisogna solamente saper calcolare le percentuali; se ad esempio vuoi calcolare x% di una quantità A, devi solo applicare la formula

x di A= (x/100) * A


in parole povere, per calcolare l' x% di A devi solamente dividere A per cento e moltiplicarlo per x.

Prendiamo il primo problema, e cominciamo col calcolare il guadagno del produttore

24% di 1250 = (24/100) * 1250 = 300

In tutto il produttore vende la merce (prezzo unitario) ad un prezzo pari a

prezzo di produzione + guadagno = prezzo di vendita produttore.


Passiamo al grossista, che compra la merce a al prezzo di vendita del produttore, cioè a 1250+300=1550. Il grossista guadagna il 20% rivendendo la merce ai dettaglianti, quindi

guadagno grossista= 20% di 1550 = (20/100) * 1550 = 310

Il prezzo cui il grossista rivende la merce è quindi dato da

prezzo di acquisto + guadagno = prezzo di vendita del grossista

ossia 1550 + 310 = 1860. A questo punto sappiamo che il prezzo di vendita dei dettaglianti è pari a 2325, per cui il guadagno del dettagliante è

prezzo di vendita - prezzo di acquisto = 2325 - 1860 = 465.

In definitiva:

- il margine di utile del produttore è 300;

- il margine di utile del grossista è 310;

- la percentuale di guadagno del dettagliante, calcolata rispetto al costo di acquisto: per calcolarla dobbiamo stabilire qual è la percentuale di 465 rispetto al prezzo di acquisto del dettagliante, cioè rispetto a 1860. Per calcolarla, consideriamo la proporzione

1860:100=465:x

da cui ricaviamo, per definizione di proporzione

\frac{1860}{100}=\frac{465}{x}

ossia

x=\frac{465\cdot 100}{1860}=25

In percentuale: 25%.

---

- la percentuale che quantifica la differenza tra il costo di produzione e il prezzo finale pagato del consumatore (valore aggiunto).

Si tratta di calcolare innanzitutto la differenza tra costo di produzione e prezzo di vendita al dettaglio

2325-1250=1075

Adesso calcoliamo il valore percentuale della differenza rispetto al costo di produzione: anche in questo caso impostiamo una proporzione

1250:100=1075:x

da cui ricaviamo

\frac{1250}{100}=\frac{1075}{x}

ossia

x=\frac{1075\cdot 100}{1250}=86

e in percentuale: 86%.

---

Prova a risolvere il secondo esercizio, e se dovessi avere problemi fammelo sapere. emt
Ringraziano: Pi Greco, cucciola
  • Pagina:
  • 1
Os