Soluzioni
  • Il vento da sud ovest è quello che proviene dal punto cardinale sud-ovest. Tra i venti che soffiano nel Mediterraneo e in Italia, quello che spira da sud-ovest prende il nome di Libeccio, ma in alcune regioni d'Italia è anche detto Garbino.

    Vento da sud-ovest → Libeccio

    Il vento da sud-ovest soffia tutto l'anno, ma con caratteristiche differenti a seconda della stagione e delle zone in cui spira.

    In inverno, sulle coste tirreniche, può raggiungere una velocità di 80 km/h con raffiche che sfiorano i 100 km/h, portando con sé violente piogge e generando forti mareggiate. Sulle coste adriatiche spira sotto forma di favonio dopo aver attraversato gli Appennini, ossia sebbene continui a soffiare con forza è più secco e porta il bel tempo.

    In estate è molto più moderato, a regime di brezza di mare lungo le coste tirreniche e di brezza di terra lungo quelle adriatiche.

    Infine nell'estrema Italia meridionale (Sicilia, Calabria e coste ioniche pugliesi) è famoso per il calore e la polvere che porta con sé, provenienti direttamente dal deserto del Sahara.

    Direzione del vento da sud ovest

    La direzione del vento è uno dei parametri di misurazione del vento ed è, per definizione, il punto cardinale di provenienza (non quello verso cui soffia).

    È allora evidente che la direzione del vento da sud ovest è sud-ovest e si abbrevia con SO, riportando le iniziali del punto cardinale in maiuscolo.

    Oltre che mediante il punto cardinale di provenienza, la direzione del vento si può rappresentare in gradi sessagesimali misurati in senso orario a partire da nord, che corrisponde alla direzione 0°.

    In questo modo la direzione in gradi sessagesimali del vento da sud-ovest è 225°, così come chiarisce la seguente immagine

     

    Vento da sud ovest

    Direzione del vento da sud-ovest (Libeccio).

    Nome del vento da sud ovest

    Ci sono due diverse etimologie di Libeccio, il nome del vento da sud-ovest.

    Secondo alcune fonti deriverebbe dal greco líps-libós, che significa "portatore di pioggia", ma l'ipotesi più accreditata è quella secondo cui deriverebbe dallo stato africano della "Libia".

    Ricordiamo infatti che, secondo la tradizione, i nomi dei venti discenderebbero dalle direzioni riportate sulla rosa dei venti, un diagramma che gli antichi romani rappresentavano al centro del Mar Ionio e che ai tempi delle Repubbliche Marinare veniva disegnato in prossimità dell'isola di Zante, in Grecia.

    In entrambi i casi la direzione sud-ovest (quella da cui soffia il Libeccio) punta alle coste della Libia, da cui l'ipotesi più accreditata per il suo nome.

    Simbolo del vento da sud ovest

    Nelle cartine delle previsioni meteorologiche il vento da sud-ovest si rappresenta con una freccia che punta verso nord-est, cioè che si dirige da sud-ovest verso nord-est.

    A una prima lettura potrebbe sembrare un paradosso, ma nella rappresentazione dei venti mediante simboli la freccia è rivolta nel verso in cui il vento soffia, che è opposto a quello da cui proviene, ossia la sua direzione, che in questo caso è il sud-ovest.

    Eccone un esempio:

     

    Vento da sud ovest

     

    La piccola linea sull'estremità opposta alla punta della freccia si usa per indicare la velocità del vento, indipendentemente da quale sia la sua direzione. Se vuoi saperne di più ne abbiamo parlato nell'approfondimento sui simboli del vento.

    ***

    Ci fermiamo qui con qualche altro spunto:

    - misurazione del vento;

    - tipi di vento;

    - nodi vento.

    Risposta di Galois
 
MEDIEGeometriaAlgebra e Aritmetica
SUPERIORIAlgebraGeometriaAnalisiAltro
UNIVERSITÀAnalisiAlgebra LineareAlgebraAltro
EXTRAPilloleWiki
 
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Vento e mare