Soluzioni
  • La scala 1 a 2 (scala 1: 2) è una scala di riduzione di tipo numerico che dimezza le dimensioni reali. A meno che sia diversamente indicato, la sua unità di misura di riferimento è il centimetro (cm). Ciò significa che, in un disegno in scala 1: 2, 1 centimetro su carta equivale a 2 centimetri nella realtà.

    \mbox{Scala } 1:2

    1 \mbox{ cm su carta} = 2 \mbox{ cm reali}

    Perché si usa la scala 1 a 2

    Come ogni altra scala numerica di riduzione, la scala 1: 2 si usa per rappresentare su carta un oggetto le cui dimensioni sono più grandi del foglio da disegno.

    Poiché 1 cm su carta equivale a 2 cm reali, la scala 1 a 2 viene usata quando l'oggetto da rappresentare è poco più grande del foglio.

    Considerando ad esempio un foglio formato A4, gli oggetti che possono essere rappresentati in scala 1 a 2 sono quelli le cui dimensioni variano da 1 cm a un massimo di 60 cm.

    Scendendo al di sotto di 1 cm dovremmo infatti tracciare segmenti lunghi pochi millimetri, mentre superando i 60 cm avremmo linee con una lunghezza superiore a 30 cm, che non entrerebbero in un foglio A4.

    Rappresentare in scala 1 a 2

    Per disegnare un qualsiasi oggetto in scala 1: 2 bisogna conoscerne la forma e le misure reali in centimetri e dividerle per 2.

    Per fissare le idee supponiamo di voler disegnare in scala 1 a 2 la vista frontale di una piccola finestra larga 50 cm e alta 40 cm. A tal proposito ne dividiamo le misure per 2:

    \\ (50 \mbox{ cm}) : 2 = 25 \mbox{ cm} \\ \\ (40 \mbox{ cm}) : 2 = 20 \mbox{ cm}

    Evidentemente la finestra è rettangolare, per cui la sua rappresentazione in scala 1: 2 è un rettangolo con una base di 25 cm e un'altezza di 20 cm.

    Come si legge un disegno in scala 1 a 2

    Per interpretare correttamente una rappresentazione in scala 1: 2 basta leggere le misure a cui siamo interessati, o ricavarle con l'aiuto di un righello o di una squadra da disegno, e convertirle in centimetri reali moltiplicando per 2.

    La seguente immagine raffigura un comune forno a microonde in scala 1 a 2.

     

    Scala 1: 2

    Una rappresentazione in scala 1: 2.

     

    Per calcolare le misure reali è sufficiente moltiplicare le tre dimensioni (larghezza, altezza e profondità) per 2, dunque:

    \\ \mbox{Larghezza} = (24 \mbox{ cm}) \times 2 = 48 \mbox{ cm} \\ \\ \mbox{Altezza} = (14 \mbox{ cm}) \times 2 = 28 \mbox{ cm} \\ \\ \mbox{Profondit}\grave{\mbox{a}} = (15,1 \mbox{ cm}) \times 2 = 30,2 \mbox{ cm}

    ***

    Oltre alla scala 1 a 2, altre scale numeriche di riduzione molto usate sono:

    - la scala 1 a 20, utile a disegnare componenti d'arredo o particolari costruttivi;

    - la scala 1 a 50, con cui si realizzano le piantine degli spazi interni con i rispettivi arredi;

    - la scala 1 a 100, usata per la realizzazione in scala della piantina o del prospetto di un'abitazione;

    - la scala 1 a 200, impiegata per le planimetrie catastali di immobili;

    - la scala 1 a 500, ricorrente nelle planimetrie generali;

    - la scala 1 a 2000, utilizzata nei piani regolatori generali.

    Risposta di Galois
 
MEDIEGeometriaAlgebra e Aritmetica
SUPERIORIAlgebraGeometriaAnalisiAltro
UNIVERSITÀAnalisiAlgebra LineareAlgebraAltro
EXTRAPilloleWiki
 
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Coordinate e scale