Soluzioni
  • Gli anelli di Saturno sono anelli planetari che orbitano attorno al pianeta Saturno e sono formati da polvere e da miliardi di piccoli oggetti, la cui grandezza varia dal micron fino al metro. Tra gli oggetti che compongono gli anelli di Saturno quelli più facilmente osservabili e distinguibili sono rocce ghiacciate e frammenti di ghiaccio.

    Gli anelli sono disposti sul piano equatoriale del pianeta e risultano inclinati di circa 28° rispetto al piano orbitale. Vennero osservati per la prima volta da Galileo nel 1610; l'astronomo italiano non riuscì a capirne l'esatta forma a causa della scarsa potenza del suo telescopio, che gli permise di notare solo delle protuberanze ai lati del pianeta.

    Qualche decennio più tardi, nel 1655, l'astronomo, fisico e matematico olandese Christiaan Huygens teorizzò che Saturno fosse circondato da un anello sottile e piatto non collegato al pianeta.

    Oggi, a seguito della missione spaziale Cassini-Huygens (portata a termine il 5 settembre 2017), sappiamo che gli anelli di Saturno non sono completamente piatti e che il loro spessore varia da 10 metri a poco più di 1 km. Iniziano a una distanza di circa 6600 km dalla superficie di Saturno e si estendono fino a circa 120 000 km, poco meno di 1/3 della distanza Terra-Luna.

     

    Anelli di Saturno

    Una vista degli anelli di Saturno.

     

    Formazione ed età degli anelli di Saturno

    Si stima che l'età degli anelli di Saturno sia inferiore a 100 milioni di anni e che, secondo una ricerca NASA del 2018, dovrebbero scomparire entro 300 milioni di anni, a causa della gravità e del campo magnetico esercitati dal pianeta.

    La loro origine è sconosciuta, ma ci sono due ipotesi principali:

    - che si siano formati in seguito alla collisione tra una cometa e un satellite di Saturno;

    - che siano un avanzo del materiale da cui si è formato Saturno, che non è riuscito a compattarsi.

    Classificazione e nome degli anelli di Saturno

    Complessivamente si contano 7 anelli principali, alcuni separati tra loro da "spazi vuoti" detti divisioni. Si tratta di regioni che sembrano vuote ma che in realtà hanno una densità di materiale molto bassa.

    I 7 anelli principali vengono chiamati con le lettere dall'alfabeto dalla A alla G. Originariamente il più esterno era l'anello A e, procedendo verso l'interno, si trovavano gli anelli B e C. Col passare degli anni la scoperta di nuovi anelli, sia verso l'interno che verso l'esterno, ha generato una classificazione meno lineare rispetto a quella iniziale, con un rimescolamento delle lettere.

    Nella seguente tabella abbiamo riportato i 7 anelli principali e le più conosciute divisioni di Saturno in ordine di distanza, dal più vicino al più lontano al pianeta. Oltre al nome, vengono indicate:

    - le principali caratteristiche;

    - la distanza dal centro di Saturno;

    - la larghezza, ossia i km per cui si estendono.

     

    Nome

    Principali caratteristiche

    Distanza dal centro di Saturno (in km)

    Larghezza (in km)

    Anello D

    È l'anello più interno ed è estremamente rarefatto

    Tra 60 000 e 72 600

    12 600

    Divisione di Guerin

    È situata tra l'anello D e l'anello C

    Tra 72 600 e 73 800

    1 200

    Anello C

    È composto da materiali molto scuri e quindi è molto meno luminoso di altri anelli

    Tra 73 800 e 92 000

    17 500

    Anello B

    È uno tra gli anelli più brillanti e si compone di innumerevoli anelli minori con orbita eccentrica

    Tra 92 000 e 117 500

    25 500

    Divisione di Cassini

    È situata tra l'anello B e l'anello A, i più brillanti del pianeta

    Tra 117 500 e 122 200

    4 700

    Anello A

    Insieme all'anello B è tra i più brillanti. Al suo interno troviamo due piccole divisioni, quella di Enke e quella di Keeler

    Tra 122 200 e 136 800

    14 600

    Divisione di Roche

    È situata tra l'anello A e l'anello F

    Tra 136 800 e 139 000

    2 600

    Anello F

    È davvero molto stretto ed è definito dalle orbite di due satelliti: Pandora e Prometeo

    Circa 140 000

    100

    Anello G

    È un anello debole, formato da polvere che deriverebbe dai resti di una luna del pianeta

    Tra 166 000 e 174 000

    8 000

    Anello E

    È formato da materiale ghiacciato e polveroso ed è estremamente largo

    Tra 180 000 e 480 000

    300 000

     

    Sugli anelli di Saturno non abbiamo altro da aggiungere, ma per una panoramica completa su tutte le caratteristiche del pianeta Saturno - click!

    Risposta di Galois
 
MEDIEGeometriaAlgebra e Aritmetica
SUPERIORIAlgebraGeometriaAnalisiAltro
UNIVERSITÀAnalisiAlgebra LineareAlgebraAltro
EXTRAPilloleWiki
 
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Wiki - Astronomia