Soluzioni
  • Si presume che l'età della Terra sia di 4500 milioni di anni, cioè di 4,5 miliardi di anni, pari a circa un terzo dell'età dell'universo che si suppone essere di 13,82 miliardi di anni.

    Età della Terra ≈ 4500 milioni di anni

    Nel corso della Storia gli uomini hanno ricorso ai metodi più disparati per calcolare quanti anni ha la Terra , ma il vero punto di svolta arrivò solo nel 1896, poco dopo la scoperta della radioattività e la conseguente invenzione della datazione radiometrica.

    Senza scendere troppo nel dettaglio basta sapere che, quando si forma una roccia, alcuni atomi di uranio rimangono intrappolati al suo interno. Col passare degli anni alcuni di questi atomi decadono, cioè una parte di uranio si trasforma in piombo. Poiché il decadimento avviene a una velocità prevedibile è possibile calcolare il tempo trascorso dalla formazione della roccia al momento in cui viene analizzata.

    Una prima stima dell'età della Terra venne effettuata usando gli zirconi, piccoli cristalli che si formano nelle eruzioni vulcaniche e che sono abbastanza resistenti per restare intatti per miliardi di anni.

    L'età degli zirconi più antichi ritrovati sul nostro pianeta è di circa 3,6 miliardi di anni (3600 milioni di anni) ed essendosi formati a seguito di eruzioni vulcaniche, dunque quando già la Terra esisteva, l'età del nostro pianeta doveva essere di certo maggiore.

    Procedendo con lo studio della formazione del Sistema Solare si capì che la Terra si era formata insieme al Sole, agli altri pianeti e a ogni altro corpo in esso presente, a seguito del collasso di una nebulosa. A quel punto si cercò di risalire all'età della Terra analizzando non più rocce formate al suo interno (come gli zirconi), ma studiando l'età di corpi celesti giunti dallo spazio, come i meteoriti.

    Studiando l'età di alcuni frammenti di meteoriti ritrovati sulla superficie terrestre col metodo della datazione radiometrica si stimò un'età di circa 4,5 miliardi anni, che è quella oggi assunta come l'età della Terra.

    Età della Terra secondo la Bibbia

    La mancanza di conoscenze e strumenti idonei per stabilire l'età effettiva del nostro pianeta ha fatto sì che le civiltà antiche cercassero una riposta nelle teorie creazioniste delle religioni. Le Sacre Scritture rappresentavano infatti la sola fonte da cui prendere spunto per datare la Terra.

    Secondo la Bibbia Adamo fu creato nel sesto giorno di esistenza del nostro pianeta. Una parte del libro della Genesi riporta infatti una genealogia che va da Adamo fino ad Abramo, fornendo l'età in cui Adamo e i suoi discendenti generarono ciascun primogenito. Poiché Abramo si inserisce in un punto preciso della storia dell'uomo è stato facile calcolare l'età della Terra secondo la Bibbia, che risulta essere di circa 6000 anni.

    Risposta di Galois
 
MEDIEGeometriaAlgebra e Aritmetica
SUPERIORIAlgebraGeometriaAnalisiAltro
UNIVERSITÀAnalisiAlgebra LineareAlgebraAltro
EXTRAPilloleWiki
 
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Wiki - Astronomia