Soluzioni
  • Il peso specifico dei metalli indica il peso per unità di volume di ciascun metallo e si misura in chilogrammi su decimetro cubo (kg/dm3), grammi su centimetro cubo (g/cm3) o in chilogrammi su metro cubo (kg/m3).

    Ad esempio, affermare che il peso specifico del platino è di 21,4 kg/dm3 vuol dire che 1 decimetro cubo di platino ha un peso di 21,4 kg.

    Tabella sul peso specifico dei metalli

    Nella seguente tabella abbiamo riportato il peso specifico dei principali tipi di metalli, espresso in kg/dm3.

     

    Metallo

    Peso specifico in kg/dm3

    Metallo

    Peso specifico in kg/dm3

    Acciaio comune

    7,86

    Mercurio

    13,60

    Acciaio inox

    7,48 - 8

    Metallo antifrizione

    9,30 - 10,60

    Alluminio

    2,70

    Metallo bianco

    7,10

    Alpacca

    8,40 - 8,90

    Metallo delta

    8,60

    Argentana

    8,40 - 8,90

    Molibdeno

    10,20

    Argento

    10,50

    Monel

    8,36 - 8,84

    Berillio

    1,84

    Nichel

    8,60

    Bronzo (8-14% stagno)

    7,40 - 8,90

    Oro

    19,32

    Bronzo fosforoso

    8,78 - 8,92

    Ottone

    8,40 - 8,70

    Bronzo di alluminio

    7,70 - 8,70

    Piombo

    11,34

    Bronzo al piombo

    8,80 - 9,50

    Platino

    21,40

    Ferro

    7,87

    Rame

    8,96

    Ghisa

    6,80 - 7,80

    Stagno

    7,28

    Leghe leggere a base di magnesio

    1,76 - 1,87

    Tungsteno

    19,10

    Leghe leggere a base di alluminio

    2,56 - 2,80

    Zinco

    7,10

     

    Peso specifico metalli in g/cm3 e in kg/m3

    Alcune tabelle sul peso specifico dei metalli esprimono il peso specifico in grammi su centimetro cubo (g/cm3) o in chilogrammi su metro cubo (kg/m3).

    Il peso specifico di ciascun metallo in g/cm3 ha lo stesso valore del peso specifico in kg/dm3. Per convincersene basta convertire i kg/dm3 in g/cm3 e osservare che 1 kg/dm3 equivale a 1 g/cm3

    1 \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{dm}^3} = \frac{1000 \mbox{ g}}{1000 \mbox{ cm}^3} = 1 \ \frac{\mbox{g}}{\mbox{cm}^3}

    Il peso specifico dei metalli in kg/m3 si ottiene moltiplicando i valori della precedente tabella per 1000, infatti 1 kg/dm3 = 1000 kg/m3, come risulta evidente dalla seguente equivalenza:

    1 \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{dm}^3} = \frac{1 \mbox{ kg}}{0,001 \mbox{ m}^3} = \frac{1}{0,001} \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{m}^3} = 1000 \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{m}^3}

    Differenza tra peso specifico e densità dei metalli (per studenti liceali e universitari)

    Riserviamo le seguenti righe a chi ha qualche conoscenza di Fisica e ha studiato la forza peso. Tutti gli altri possono fermarsi qui e consultare la nostra lezione sul peso specifico, dove abbiamo spiegato come si risolvono i problemi e fornito una tabella con il peso specifico di tutti i materiali.

    Osserviamo innanzitutto che le misure in kg/m3, g/cm3 o kg/m3 sono le stesse che si usano per la densità, che è definita come rapporto tra massa e volume.

    Il peso specifico di un metallo o di qualsiasi altra sostanza è definito come il rapporto tra il peso (che è una forza) e il volume, quindi andrebbe espresso:

    - in chilogrammi forza su decimetro cubo (kgf/m3);

    - in grammi forza su centimetro cubo (gf/cm3);

    - in chilogrammi forza su metro cubo (kgf/m3).

    Per intenderci, il peso andrebbe riportato con unità di misura della forza e non in chilogrammi o grammi, in quanto quest'ultime sono unità di misura della massa.

    La scelta di esprimere il peso specifico in kg/m3, g/cm3 o kg/m3 ha il solo scopo di agevolare chi non ha studiato il concetto di forza, e nasconde un abuso di notazione.

    Tale abuso è giustificato dal fatto che, sulla Terra, il valore numerico del chilogrammo coincide con quello del chilogrammo forza, così come il valore numerico del grammo uguaglia quello del grammo forza.

    Non ci dilunghiamo oltre in quanto è un argomento che abbiamo trattato nel dettaglio nella pagina sulla differenza tra densità e peso specifico.

    Peso specifico dei metalli in N/m3

    Dopo aver studiato la densità dei materiali, per non far confusione con il peso specifico si preferisce esprimere quest'ultimo in newton su metro cubo, cioè ricorrendo alle unità di misura fondamentali di forza e volume del Sistema Internazionale. Poiché

    1 \mbox{ kg}_f \simeq 9,81 \mbox{ N}

    il peso specifico dei metalli in N/m3 si ricava moltiplicando il peso specifico espresso in kg/m3 per 9,81 m/s2, che è il valore assunto costante per l'accelerazione di gravità terrestre.

    Esempio

    Il peso specifico del platino in N/m3 si ottiene nel modo seguente

    \\ \mbox{Ps}_{\mbox{platino}} = 21,40 \ \frac{\mbox{kg}_f}{\mbox{dm}^3} = (21,40 \times 1000) \ \frac{\mbox{kg}_f}{\mbox{m}^3} = 21400 \ \frac{\mbox{kg}_f}{\mbox{m}^3}= \\ \\ \\ = \left(21400\ \frac{9,81\ \mbox{N}}{\mbox{m}^3} \right ) = \left(21400\cdot 9,81\ \frac{\mbox{N}}{\mbox{m}^3} \right ) =209934 \ \frac{\mbox{N}}{\mbox{m}^3}

    Nel secondo passaggio abbiamo convertito il peso specifico del platino in kgf/m3, per poi passare al N/m3 moltiplicando per il valore dell'accelerazione di gravità terrestre.

    Risposta di Galois
 
MEDIEGeometriaAlgebra e Aritmetica
SUPERIORIAlgebraGeometriaAnalisiAltro
UNIVERSITÀAnalisiAlgebra LineareAlgebraAltro
EXTRAPilloleWiki
 
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Wiki - Fisica