Soluzioni
  • La Croce del Sud, detta anche Costellazione del Sud, è la più piccola tra le 88 costellazioni ad oggi riconosciute dall'Unione Astronomica Internazionale. Attualmente è visibile solamente dall'emisfero australe, ossia a sud dell'equatore, ed è facilmente identificabile in quanto è costituita da cinque stelle molto luminose disposte a forma di croce.

    Il suo nome deriva dal fatto che:

    - le stelle che la compongono compongono la forma di una croce;

    - grazie alla Croce del Sud è possibile individuare il punto cardinale sud.

    Attualmente la Croce del Sud è visibile solo nel cielo australe, dunque non è osservabile dall'Italia, ma lo è stata durante l'Antichità Classica, quando per via della precessione degli equinozi era visibile anche dal Mediterraneo. A quei tempi tuttavia era molto bassa sull'orizzonte e non era considerata una costellazione a sé stante, bensì parte della costellazione del Centauro.

    Stelle della Costellazione del Sud

    Le stelle principali della Costellazione del Sud sono cinque e i loro nomi corrispondono alle prime cinque lettere greche:

    - α Crucis ("alpha Crucis"), detta anche Acrux, è una delle stelle più brillanti del cielo australe; appare di colore azzurro ed è la stella più a sud della costellazione;

    - β Crucis ("beta Crucis"), detta anche Mimosa, è la ventesima stella più luminosa del cielo australe; anch'essa appare di colore azzurro ed è quindi facilmente riconoscibile;

    - γ Crucis ("gamma Crucis"), o Gracux, è la stella più settentrionale della Croce del Sud ed è caratterizzata da un colore rosso vivo che contrasta col colore delle altre stelle;

    - δ Crucis ("delta Crucis") è la stella meno brillante del quartetto disposto a croce, ma è comunque facilmente riconoscibile per via del suo colore azzurro intenso;

    - ε Crucis ("epsilon Crucis") è infine un'altra stella dal caratteristico colore arancione che si trova tra le stelle α Crucis e δ Crucis.

     

    Croce del Sud

    Stelle della Croce del Sud.

     

    Come orientarsi con la Croce del Sud

    Una volta riconosciuta la Croce del Sud è quasi immediato orientarsi, infatti grazie ad essa è possibile individuare il sud geografico in pochi secondi e di conseguenza risalire agli altri punti cardinali.

    La prima cosa da fare è tracciare un segmento immaginario che unisce la stella "più alta" (γ Crucis) con la stella "più bassa" (α Crucis), e prolungarlo per 5 volte seguendo la stessa direzione e lo stesso verso. In questo modo abbassando lo sguardo all'orizzonte ci troviamo rivolti verso sud, dunque abbiamo:

    - il punto cardinale nord alle nostre spalle;

    - il punto cardinale est alla nostra sinistra;

    - il punto cardinale ovest alla nostra destra.

    ***

    Ci fermiamo qui, ma se vuoi saperne di più sulle costellazioni puoi leggere la pagina dell'omonimo link. Tra le altre cose troverai un elenco delle costellazioni conosciute e un tool online con cui potrai ricavare tutte le informazioni su qualsiasi costellazione di tuo interesse.

    Ti segnaliamo anche l'approfondimento sulla Stella Polare, che viene usata per orientarsi di notte nell'emisfero boreale.

    Risposta di Galois
 
MEDIEGeometriaAlgebra e Aritmetica
SUPERIORIAlgebraGeometriaAnalisiAltro
UNIVERSITÀAnalisiAlgebra LineareAlgebraAltro
EXTRAPilloleWiki
 
Domande della categoria Wiki - Astronomia