Soluzioni
  • In Astronomia si definisce moto di rivoluzione di un pianeta, o più in generale di un qualsiasi corpo celeste, come il movimento attorno a un centro di massa che è tipicamente dato da una stella nel caso dei pianeti (ad esempio il Sole nel Sistema Solare) o da un pianeta nel caso dei satelliti (ad esempio la Terra nei confronti della Luna).

    A discapito del pensiero comune, l'espressione moto di rivoluzione non riguarda solamente il movimento della Terra attorno al Sole bensì il moto di qualsiasi pianeta o satellite attorno a un altro corpo celeste. 

    Prima di parlare delle caratteristiche dei moti di rivoluzione è necessaria una piccola precisazione: solitamente ci si esprime dicendo che la Terra ruota intorno al Sole o che la Luna ruota intorno alla Terra, riferendosi al moto di rivoluzione di Terra e Luna. In realtà espressioni di questo tipo costituiscono un abuso di linguaggio (comunemente accettato) dal momento che una rotazione richiede una traiettoria circolare, mentre le orbite di rivoluzione sono sempre ellittiche.

    Nel caso dei pianeti e dei corpi del Sistema Solare in rivoluzione attorno al Sole, il moto di rivoluzione è periodico e caratterizzato da un intervallo di tempo, detto periodo di rivoluzione, necessario per compiere una rivoluzione completa.

    Il moto di rivoluzione può avvenire in senso orario o antiorario: nel caso dei pianeti del Sistema Solare, il moto di rivoluzione avviene in senso antiorario attorno al Sole. Questo fatto non è causale: il moto dei pianeti lungo le proprie orbite è infatti concorde al verso di rotazione del Sole intorno al proprio asse.

    Nella seguente immagine un dettaglio sul moto di rotazione e rivoluzione della Terra.

    Moto di rotazione e rivoluzione

    Moto di rivoluzione terrestre

    Il moto di rivoluzione della Terra intorno al Sole avviene lungo un'orbita che giace su un piano immaginario, detto piano dell'eclittica, inclinato di circa 23°27' rispetto al piano equatoriale, con un periodo di rivoluzione detto anno sidereo pari a 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 49 secondi. In tale intervallo di tempo la Terra si muove ad una velocità media di 29,78 km/s e percorre un'orbita della lunghezza media di 940.000.000 km.

    L'anno sidereo (o periodo orbitale), ossia il tempo necessario per compiere una rivoluzione completa, non va confuso con l'anno solare (o anno tropico), che dura in media 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 46 secondi, e che è definito come il periodo di tempo necessario affinché il Sole si ripresenti, da un punto di osservazione sulla Terra, nella stessa posizione.

    In altri termini, un anno solare equivale a un ciclo delle stagioni.

    La principale conseguenza della rivoluzione terrestre attorno al Sole è l'alternanza delle stagioni. Essendo l'asse terrestre inclinato rispetto alla perpendicolare al piano dell'orbita (stessa inclinazione del piano equatoriale rispetto al piano dell'eclittica), a seconda della posizione della Terra lungo la propria orbita i due emisferi boreale e australe non vengono illuminati in modo omogeneo. Di conseguenza, vi sono tratti dell'orbita in cui un emisfero riceve complessivamente più luce rispetto all'altro.

    Per questo motivo l'anno solare si suddivide in quattro stagioni astronomiche: estate, primavera, autunno e inverno. In particolare, ogni stagione è definita come l'intervallo di tempo che intercorre tra un equinozio e un solstizio.

     

    Solstizio / Equinozio

    Data*

    Emisfero boreale

    Emisfero australe

    Equinozio di Primavera

    20/21 Marzo

    Inverno → Primavera

    Estate → Autunno

    Solstizio d'Estate

    20/21 Giugno

    Primavera → Estate

    Autunno → Inverno

    Equinozio d'Autunno

    22/23 Settembre

    Estate → Autunno

    Inverno → Primavera

    Solstizio d'Inverno

    21/22 Dicembre

    Autunno → Inverno

    Primavera → Estate

     

    Gli equinozi e i solstizi vengono definiti a partire dal moto apparente del Sole rispetto alla Terra, e per tutti gli approfondimenti del caso ti rimandiamo alla lettura della pagina in cui ci occupiamo dell'eclittica.

    Nella seguente immagine viene presentata un'animazione del moto di rivoluzione terrestre.

    Moto di rivoluzione terrestre

    Nella seguente tabella riportiamo i periodi di rivoluzione e le relative velocità dei principali corpi del Sistema Solare (g=giorni, a=anni)

     

    Corpo celeste

    Periodo di rivoluzione

    Velocità di rivoluzione media

    Mercurio

    87,97 g

    47,36 km/s

    Venere

    224,7 g

    35,02 km/s

    Terra

    365,26 g

    29,78 km/s

    Marte

    686,96 g / 1,8808 a

    24,08 km/s

    Giove

    11,86 a

    13,06 km/s

    Saturno

    29,45 a

    9,64 km/s

    Urano

    84,07 a

    6,81 km/s

    Nettuno

    164,88 a

    5,43 km/s

    Plutone (pianeta nano)

    247,8 a

    4,67 km/s

     

    È tutto! :)

    Risposta di Omega
MEDIE Geometria Algebra e Aritmetica
SUPERIORI Algebra Geometria Analisi Varie
UNIVERSITÀ Analisi Algebra Lineare Algebra Altro
EXTRA Vita quotidiana
 
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Superiori-Senza categoria