Soluzioni
  • Personalmente farei così: fissiamo un riferimento di due assi x,iy nel piano di Argand Gauss, e consideriamo un rombo con un lato disposto sull'asse immaginario e uno dei suoi estremi collocato nell'origine..

    Chiamiamo i vertici, in senso antiorario, partendo da A = O = (0,0): A,B,C,D.

    Il vertice B ha coordinate

    (ρcos(θ),ρsin(θ))

    dove ρ è la misura del lato del rombo, mentre θ è l'angolo che il lato AB forma con l'asse reale. Il vertice si identifica quindi con il numero complesso

    z = ρcos(θ)+iρsin(θ)

    il vertice D ha coordinate

    (0,ρ)

    quindi si individua con il numero

    w = iρ

    il vertice C si individua per somma

    t = z+w = ρcos(θ)+iρ(1+sin(θ))

    e tale vettore individua tra l'altro la diagonale AC del rombo

    C-A = t

    Per individuare il vettore della diagonale DB calcoliamo

    p = B-D = ρcos(θ)+iρ(sin(θ)-1)

    Il prodotto scalare tra i vettori t,p è nullo, dunque tali vettori sono ortogonali.

    Namasté!

    Risposta di Omega
 
MEDIEGeometriaAlgebra e Aritmetica
SUPERIORIAlgebraGeometriaAnalisiAltro
UNIVERSITÀAnalisiAlgebra LineareAlgebraAltro
EXTRAPilloleWiki
 
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Università - Analisi Matematica