Soluzioni
  • Il vetro si forma dalla solidificazione di alcuni speciali liquidi e le sue proprietà, compreso il peso specifico, dipendono dalla sua composizione, dal processo produttivo, dagli eventuali trattamenti successivi e dallo spessore della lastra.

    Possiamo allora solo dire che il peso specifico del vetro comune varia da un minimo di 2400 kg/m3 ad un massimo di 2800 kg/m3.

    Se non vengono date altre indicazioni, nei problemi si può riportare come valore per il peso specifico del vetro 2600 kg/m3 che è la media aritmetica tra i due valori minimo e massimo.

    Ps_{_{vetro}} \ = \ 2600 \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{m}^3} \mbox{ (valore medio)}

     

    Peso specifico del vetro in altre unità di misura

    Oltre al chilogrammo al metro cubo, per esprimere il peso specifico si utilizzano il chilogrammo al decimetro cubo (kg/dm3) o il grammo al centimetro cubo (g/cm3).

    Il peso specifico del vetro in kg/dm3 è

    Ps_{_{vetro}} \ = \ 2,6 \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{dm}^3}

    che coincide col valore espresso in g/cm3

    Ps_{_{vetro}} \ = \ 2,6 \ \frac{\mbox{g}}{\mbox{cm}^3}

    In generale, per passare dai kg/m3 alle altre due unità di misura è sufficiente dividere per 1000 o, equivalentemente, moltiplicare per 0,001. Infatti col solito metodo per svolgere le equivalenze abbiamo che

    \\ 1 \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{m}^3} \ = \ \frac{1 \mbox{ kg}}{0,001 \mbox{ dm}^3} \ = \ 0,001 \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{dm}^3} \\ \\ \\ 1 \ \frac{\mbox{kg}}{\mbox{m}^3} \ = \ \frac{1000 \mbox{ g}}{10^{6} \ \mbox{ cm}^3} \ = \ 0,001 \ \frac{\mbox{ g}}{\mbox{ cm}^3}

     

    Osservazione sul giusto utilizzo delle unità di misura (per studenti liceali ed universitari)

    È importante sapere che le unità di misura usate finora sono quelle che esprimono la densità dei materiali; poiché peso specifico e densità sono due concetti correlati ma distinti occorre fare qualche piccola precisazione circa l'unità di misura del peso specifico. È però un discorso che riserviamo solo a chi conosce già un po' di Fisica.

    Gli studenti della scuola media possono allora fermarsi qui con la lettura e magari approfondire l'argomento peso specifico consultando la lezione del link.

    Proprio come abbiamo fatto finora, per agevolare i ragazzi delle scuole medie si preferisce indicare il peso specifico in kg/m3, kg/dm3 o g/cm3.

    Va però osservato che in tale scelta c'è un grosso abuso di notazione. Chi ha già studiato un po' di Fisica saprà che il peso è una forza e, in quanto tale, andrebbe espresso ricorrendo ad unità di misura della forza e non a misure di massa quali sono chilogrammo e grammo.

    Quindi essendo il peso specifico il rapporto tra peso e volume andrebbe misurato in chilogrammi forza al metro cubo (kgf/m3), chilogrammi forza al decimetro cubo (kgf/dm3) o grammi forza al centimetro cubo (gf/cm3).

    Ciononostante sulla Terra il valore numerico di grammo e chilogrammo coincidono, rispettivamente, coi valori numerici di grammo forza e chilogrammo forza e questo giustifica l'abuso di notazione sull'unità di misura.

    Per saperne di più vi rimandiamo alla pagina sulla differenza tra densità e peso specifico - click!

     

    Peso specifico del vetro in N/m3

    Fin dalle prime lezioni di Fisica si chiarisce la differenza tra massa e peso e da quel momento in poi, onde evitare di far confusione con la densità, si preferisce esprimere il peso specifico del vetro utilizzando il newton al metro cubo (N/m3), cioè ricorrendo alle due unità di misura fondamentali per peso e volume del Sistema Internazionale.

    Ps_{_{vetro}} \ = \ 25506 \ \frac{\mbox{N}}{\mbox{m}^3}

    Tale valore si ottiene ricordando la relazione tra chilogrammo forza e newton

    1 \mbox{kg}_f \ = \ 9,81 \ \mbox{N}

    Quindi per passare dal kgf/m3 ai N/m3 basta moltiplicare per 9,81. ;)

    Risposta di Galois
MEDIEGeometriaAlgebra e Aritmetica
SUPERIORIAlgebraGeometriaAnalisiVarie
UNIVERSITÀAnalisiAlgebra LineareAlgebraAltro
EXTRAVita quotidiana
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Superiori-Senza categoria