Soluzioni
  • Ciao Iannao, il limite lo risolvi iterativamente usando la definizione di logaritmo x=eln(x), che ad esempio
    ti dice che

    xx=eln(x^x)=exln(x)

     

    dove l'ultimo uguale si basa su una ben nota proprietà dei logaritmi. Quando x tende a zero, xln(x) tende a zero e il limite vale dunque 1. Perchè tende a zero? Basta scriverlo come

    xln(x)=ln(x)/[1/x]     dove 1/x è un infinito di ordine superiore a ln(x).


    A questo punto dipende dalla funzione che hai, da quante volte x è elevato a sè stesso, da quale è l'ultimo esponente, o meglio la prima funzione in ordine di composizione. Per lo studio di funzione dovresti essere più specifico...Quale vorresti?

    Namastè - Agente Ω

    Risposta di Omega
MEDIE Geometria Algebra e Aritmetica
SUPERIORI Algebra Geometria Analisi Varie
UNIVERSITÀ Analisi Algebra Lineare Algebra Altro
EXTRA Vita quotidiana
 
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Uni-Analisi