Soluzioni
  • Ciao Giulialg88, arrivo a risponderti...

    Risposta di Omega
  • Per capire la mutua posizione delle due rette, bisogna determinare la direzione della seconda retta, che ahinoi è scritta in coordinate cartesiane come intersezione di due piani. Dobbiamo passare alla forma parametrica.

    Per farlo, sostituiamo una delle tre variabili, ad esempio y, con un parametro t e sostituiamo la seconda equazione

    2x+y+2z=0

    con la differenza tra la seconda equazione e la prima, trovando

    z=0

    Ora sostituiamo z=0 e y=t nella prima equazione, trovando

    2x+t=0

    ossia

    x=-\frac{1}{2}t

    e quindi abbiamo trovato le equazioni parametriche della second retta

    x=-\frac{1}{2}t

    y=t

    z=0

    In particolare si deduce che tale retta ha direzione parallela al vettore

    (-1/2,1,0)

    E se ne deduce che le due rette non sono parallele...ma nemmeno sghembe: sono incidenti, infatti si intersecano nell'origine.

    Namasté!

    Risposta di Omega
  • .ma nemmeno sghembe: sono incidenti, infatti si intersecano nell'origine                                                  

    perchè non sono sghembe?

    Risposta di Giulialg88
  • Perché sono complanari Embarassed perdonami, l'ho inteso implicitamente.

    Namasté!

    Risposta di Omega
  • e come dimostro chesono complanari?

    Risposta di Giulialg88
  • Essendo incidenti, si incontrano in un punto, e quindi appartengono allo stesso piano. Il piano è proprio quello generato dalle due rette Wink

    Namasté!

    Risposta di Omega
  • quindi io in questo tipo di esercizi vedo prima se sono parallele,se non sono parallele vedo se sono incidenti altrimenti sono sghembe,giusto?

     

    Risposta di Giulialg88
  • In realtà qui potevamo risolvere più velocemente, perché si vede a occhio che il punto O=(0,0,0) appartiene ad entrambe le rette.

    In generale, però, conviene calcolare le direzioni che definiscono le rette: se sono parallele, sono chiaramente complanari. Se non sono parallele, abbiamo due possibilità: sono incidenti, oppure no. Se sono incidenti, allora sono complanari. Se non sono incidenti e neppure parallele, devono essere sghembe; se sono incidenti ma parallele, infatti, appartengono ad uno stesso piano.

    Nota che il caso "perpendicolari" rientra nel caso delle rette incidenti.

    Namasté!

    Risposta di Omega
MEDIE Geometria Algebra e Aritmetica
SUPERIORI Algebra Geometria Analisi Varie
UNIVERSITÀ Analisi Algebra Lineare Algebra Altro
EXTRA Vita quotidiana
Esercizi simili e domande correlate
Domande della categoria Uni-Algebra Lineare