Lettera di presentazione

Lettera di presentazione

Quando si propone la propria candidatura per un impiego, sia in risposta ad un annuncio di lavoro, sia nel contesto di un'autocandidatura, è essenziale allegare una lettera di presentazione al curriculum vitae.

 

La lettera di accompagnamento è molto importante perché ci permette di uscire dai campi standard del CV, e di trasmettere una visione più descrittiva delle nostre abilità, dei nostri interessi e dei motivi per cui vorremmo lavorare presso una determinata azienda.

 

Non a caso la lettera di presentazione è anche detta lettera motivazionale: in questa guida vedremo perché conviene allegare una lettera di presentazione al curriculum, proponendo vari esempi e consigli ed evidenziando gli errori da evitare.

 

Perché scrivere una lettera di presentazione?

 

Dopo aver visto come e dove scegliere un modello di curriculum vitae per trovare lavoro e per proporre la propria candidatura, soffermandoci sui consigli e sulle relative questioni grafiche, passiamo alla questione della lettera. Molto spesso i candidati prendono sottogamba la possibilità di inviare una lettera di accompagnamento insieme al curriculum. Male!

 

Oltre a rinunciare alle ulteriori possibilità per attirare l'attenzione del datore di lavoro e per vendere il proprio profilo professionale, non allegare una lettera motivazionale dà l'impressione di un candidato seriale. L'immagine che ne traspare è quella di un aspirante lavoratore che è più interessato a trovare lavoro in generale piuttosto che di una persona che vorrebbe lavorare ad ogni costo per una determinata azienda.

 

Un po' di furbizia, un po' di empatia. Con ogni probabilità il datore di lavoro leggerà una marea di curricula ogni settimana. È ovvio che il nostro scopo finale è quello di trovare un impiego e portare a casa la pagnotta; il datore di lavoro però ha tantissime possibilità di scelta. Chi noterà maggiormente: un candidato clone ed anonimo oppure una persona che muore dalla voglia di lavorare per lui, proprio in quell'azienda?...

 

Ecco dunque un primo consiglio: investire un po' più di tempo nell'invio di candidature specifiche per ogni singola azienda che contattiamo. Scrivere lettere di presentazione specifiche e dare l'idea di conoscere le peculiarità dell'azienda che stiamo contattando. Sottolineare i motivi per cui vorremmo lavorare proprio lì. Le candidature copia-incolla permettono di risparmiare molto tempo e di candidarsi per molti impieghi, ma all'atto pratico non conducono a nulla di concreto.

Consigli per scrivere una lettera di presentazione

Consigli per scrivere una lettera di presentazione efficace

 

Prima di passare all'analisi di alcuni esempi, vediamo alcuni importanti consigli per una lettera di presentazione efficace, da tenere a mente prima e durante la stesura della lettera motivazionale.

 

1) La lettera di presentazione non deve essere troppo lunga, perché potrebbe annoiare il lettore.

 

2) Non deve essere nemmeno troppo sintetica, perché potrebbe dare l'idea di una persona frettolosa.

 

3) Che sia stringente ed esaustiva. Non è facile, ma se riusciamo a raccontarci e a descrivere competenze, esperienze, abilità e motivazioni in tre quarti di pagina, staremo già trasmettendo un'aura di professionalità ed efficacia.

 

4) Cattura l'attenzione del lettore. Non essere troppo morigerato e non fare il fenomeno. Segui la regola delle 5 W (who, what, when, where, why). Vendi te stesso!

 

5) Non trascurare alcun dettaglio a partire dall'impaginazione. Opzionale: serviti di qualche elemento grafico per rendere la lettera motivazionale graficamente accattivante.

 

6) Evita come la peste qualsiasi errore ortografico o grammaticale. Cura la sintassi in ogni minimo dettaglio e rileggi almeno 3-4 volte la bozza della lettera di presentazione, correggendo tutti gli eventuali errori di battitura. Che impressione può dare una lettera di accompagnamento piena zeppa di errori ortografici? Senza alcun giro di parole: pessima. Gli errori di battitura danno l'impressione di un candidato disattento, impreciso e disordinato, che non ha nemmeno avuto la voglia di rileggersi. Non si arriva nemmeno all'apertura del curriculum vitae, bocciatura automatica.

 

7) Prediligi il formato pdf oppure allega la lettera di presentazione come corpo dell'email. Evita di inviarla in formato word, perché chi leggerà potrebbe farlo da un dispositivo che non ha Word installato; l'apertura con un altro programma potrebbe sballare l'impaginazione mentre con un pdf andiamo sul velluto. Eventualmente vedi: convertire word in pdf.

 

8) Aggiungere una versione della lettera di presentazione in inglese (problemi? Parliamone nel Forum ;) )

 

9) Non dimenticare di chiosare la lettera con la liberatoria per la privacy. Ce ne occuperemo nel modello presente a fine articolo.

 

Trovare lavoro con lettera di presentazione

 

Esempi di lettere di presentazione

 

Entriamo nel concreto e analizziamo qualche esempio di lettera di presentazione, evidenziando prima gli aspetti negativi ed infine proponendo un esempio di lettera motivazionale efficace nell'attrarre l'attenzione del datore di lavoro.

 

Esempio lettera di presentazione 1

 

Ecco come far passare qualsiasi desiderio di approfondire la candidatura. Servono ulteriori commenti? Una lettera di presentazione del genere fa sì che il curriculum vitae venga cestinato in un nanosecondo.

 

Troppa poca cura, troppa disattenzione. A voi una lettera del genere dà l'idea di un candidato preciso ed attento?

 

Vediamo un altro esempio.

 

Esempio lettera di accompagnamento 2

 

Ok per la forma, ma...troppo, troppo, troppo anonima! Chi ha redatto la precedente lettera motivazionale dà l'impressione di essere un candidato seriale. Sarebbe bastato sforzarsi un po' di più sull'azienda cui è stata inviata, cercando perlomeno il nome del responsabile delle risorse umane/amministratore e aggiungendo qualche riga in cui spiegare i motivi per cui avrebbe voluto lavorare per l'azienda.

 

Scartata, non attira l'attenzione.

 

Lettera di presentazione efficace

 

OH! Ecco finalmente una lettera di accompagnamento con i fiocchi! Non fate caso alle censure (aggiunte per tutelare la privacy del candidato) e piuttosto notate l'ordine, la precisione, la specificità. Questa sì che è una lettera motivazionale. E nonostante non siano presenti elementi grafici, l'attenzione viene catturata eccome!

 

Modello di lettera di presentazione

 

Nella guida sul curriculum vitae europeo abbiamo parlato di un tool che permette di scegliere tra svariati modelli di lettera di presentazione e di compilarli online. Si tratta di una discreta gamma di templates grafici, ma se non volete dedicarvi alle questioni estetiche non importa: aprite Word, incollate il seguente modello ed esportate in pdf senza troppi fronzoli. ;) 

 

 


 

 

Gent.mo/a Dott/.ssa Pinco Palla

Responsabile delle Risorse Umane

Azienda

Indirizzo Azienda

Oppure

Dip. Risorse Umane – Azienda

Indirizzo Azienda

 

Data: GG/MM/AAAA

 

Oggetto: Candidatura per [Riporta il nome della posizione]

 

Spett.le Dott/.ssa Palla (oppure Spett.le Responsabile della Selezione),

 

vorrei sottoporre alla Sua cortese attenzione la mia candidatura per il ruolo di [Riporta il nome della Posizione].

 

Testo della lettera motivazionale

 

Cordialmente, 

 

Nome e Cognome del candidato

Indirizzo email

Recapito telefonico

 

 


 

È tutto! E a proposito, vi suggeriamo di leggere l'articolo sui siti per trovare lavoro, potrebbe interessarvi parecchio. Wink 

 

La Redazione

 

Articolo precedente..........Articolo successivo

 

 


Tags: consigli e suggerimento per scrivere una lettera motivazionale efficace per candidature ed autocandidature.