Diagramma di flusso

Un diagramma di flusso consiste in una rappresentazione grafica dei passaggi logici che costituiscono un compito, un progetto o un'attività. Ogni giorno il nostro cervello lavora insieme al nostro corpo per portare a termine svariate attività: risolvere un problema di matematica, aggiustare un vaso rotto, preparare una torta. I diagrammi di flusso permettono di scomporre un qualsiasi compito in passaggi e di rappresentarli graficamente, mettendone in evidenza i vari nessi logici.

 

Nota: questa guida riguarda argomenti di terza elementare, ed è rivolta a genitori, maestri e a chiunque sia appassionato alla didattica della Scuola Primaria.

 

Che cos'è un diagramma di flusso

 

Per presentare agli alunni cos'è un diagramma di flusso conviene raccontare una storia in cui viene presentato un problema, non necessariamente legato alla matematica. Un esempio potrebbe essere il seguente.

 

Lester ha deciso di fare una limonata ma non sa bene come procedere. Aiutiamolo, spiegandogli passo dopo passo come procedere e quali sono le singole operazioni da seguire per fare una buona spremuta di limoni!

 

Invitiamo i bambini al ragionamento: il loro compito consisterà nel descrivere i vari passaggi che servono per preparare una limonata.

 

Lester dovrà:

 

1) prendere un limone;

 

2) tagliarlo a metà con un coltello;

 

3) controllare che le due metà siano buone da spremere;

 

4) spremere il limone con lo spremiagrumi;

 

5) versare il succo di limone nel bicchiere.

 

 

Diagramma di flusso: prendere un limone Diagrammi di flusso: tagliare un limone in due parti Diagramma di flusso: controllo
Diagramma di flusso: spremere il limone Diagramma di flusso: versare la limonata in un bicchiere

 

 

I bambini hanno fornito il procedimento per risolvere il problema, passaggio per passaggio. Questa è l'idea che sta alla base di algoritmo, ma che cosa significa questa parola?

 

Un algoritmo è una lista finita e ordinata di istruzioni o operazioni che servono a risolvere un problema.

 

La lista delle istruzioni deve essere finita, altrimenti non si arriverà mai alla soluzione del problema. Nel caso considerato Lester non riuscirebbe a preparare la limonata.

 

La lista deve essere ordinata: le istruzioni vanno seguite secondo un preciso ordine. Lester non potrebbe spremere un limone se prima non lo avesse tagliato a metà con il coltello.

 

L'uso di un opportuno diagramma di flusso permette di rappresentare graficamente un qualsiasi algoritmo. Come abbiamo già anticipato, i diagrammi di flusso consistono in schemi grafici che permettono di visualizzare in un batter d'occhio tutte le operazioni da seguire e l'ordine in cui esse vanno eseguite per ottenere un determinato risultato.

 

 

Diagramma di flusso

 

Esempio di diagramma di flusso

 

 

Nel diagramma di flusso appena proposto sono presenti diverse tipologie di passaggi, evidenziati da diversi colori e diverse forme. I colori sono ovviamente opzionali. Le tipologie di passaggi che si possono presentare in un diagramma di flusso sono in tutto 5 e prendono il nome di blocchi elementari.

 

Diagrammi di flusso e blocchi elementari

 

Nel nostro primo esempio sono presenti quattro dei cinque possibili blocchi elementari che possono caratterizzare un diagramma di flusso.

 

Ci teniamo a sottolineare che inizialmente non conviene proporre agli alunni un esempio completo, perché si corre il rischio di confonderli inutilmente. Una buona attività didattica da effettuare al termine di questa guida consisterà nell'assistere i bambini nella rappresentazione dei diagrammi di flusso di altre attività, più o meno complesse, in modo che nella rappresentazione dei relativi algoritmi sia necessario utilizzare tutte le tipologie di blocchi elementari.

 

Vediamo nel dettaglio quali sono i tipi di blocchi elementari che possono costituire un diagramma di flusso.

 

 

Diagramma di flusso: blocco iniziale Blocco iniziale: ha forma ovale e presenta la scritta "Inizio". Viene posto all'inizio di ogni diagramma di flusso e presenta sempre una sola freccia in uscita.
Diagramma di flusso: blocco finale Blocco finale: ha forma ovale e presenta la scritta "Fine". Indica la conclusione del diagramma di flusso e presenta una sola freccia entrante
Diagramma di flusso: blocco di istruzioni e comandi Blocco di istruzioni e comandi: contiene le istruzioni, i comandi e le operazioni che devono essere eseguite. Nel blocco entra ed esce un'unica freccia.
Diagramma di flusso: blocco di dati e di risultati Blocco di dati e di risultati: presenta i dati oppure i risultati delle operazioni. Nel blocco entra un'unica freccia e ne esce un'altra.
Diagramma di flusso: blocco decisionale Blocco decisionale: permette di inserire una domanda o di prendere una decisione. Presenta una freccia in entrata e due in uscita. Le possibili risposte sono sì o no (vero o falso). Se la risposta alla domanda è sì (vero) si seguirà una certo percorso, se invece la risposta è no (falso), se ne seguirà un altro.

 

Il blocco permette di tornare indietro sui nostri passi e di ripetere alcuni comandi se necessario (ciclo).

 

 

I bambini non devono sottovalutare il ruolo delle frecce e, nel sottolinearne l'importanza, sottolineiamo il fatto che esse indicano l'ordine in cui eseguire i comandi e i percorsi da seguire.

 

Come costruire un diagramma di flusso

 

Finora abbiamo solamente detto cosa sono i diagrammi di flusso e come sono definiti, ma non abbiamo ancora spiegato come tracciarne uno.

 

Si parte sempre da un problema che deve essere risolto. Risolvere un problema significa raggiungere un obiettivo, per cui è necessario studiare il problema, ossia individuare le informazioni di cui si dispone, analizzarle e decidere quali sono i passaggi e le istruzioni necessarie per risolverlo.

 

Non solo: le istruzioni devono seguire un ordine logicamente valido.

 

Date tali premesse è chiaro quindi che la costruzione di un diagramma di flusso richiede una certa dose di maturità logico-matematica che si acquisisce solo con un po' di fatica, con la pratica e ovviamente con la perseveranza.

 

Importanza dei diagrammi di flusso

 

Qui si conclude la serie di lezioni dedicate alla terza elementare. Come avremo modo di vedere in seguito faremo un abbondante uso dei diagrammi di flusso, perché siamo convinti che costituiscano un supporto didatticamente valido per la scomposizione dei problemi (divide et impera) e conseguentemente per la loro risoluzione. Usando i diagrammi di flusso i bambini si abituano a formulare schemi logici rigorosi e imparano a prendere confidenza con algoritmi, acquisendo un'abilità che li guiderà nel processo di crescita scolastica e nella maturazione personale.

 

Ci vediamo in quarta elementare! :)

 

 

Alla prossima

Salvatore Zungri

 

Lezione precedente


Tags: algoritmi e diagrammi di flusso per le scuole elementari - diagrammi di flusso per la scuola primaria.