Cento, le centinaia e i numeri a tre cifre

Abbiamo visto  cosa sono i raggruppamenti del secondo ordine. Essi ci permettono di passare ad un nuovo importantissimo argomento: il cento, i numeri a tre cifre e le centinaia. Passiamo a lavorare con numeri sempre più grandi!

 

Nota: questa guida riguarda argomenti di seconda elementare, ed è rivolta a genitori, maestri e a chiunque sia appassionato alla didattica della Scuola Primaria.

 

Cento e le centinaia

 

Quando parliamo di numeri dobbiamo sempre far riferimento alle quantità, ma ci rendiamo conto che rappresentare cento oggetti diventa alquanto impegnativo. In questo caso procederemo invece con i regoli, o numeri in colore. Prima di avventurarci però in questa attività, sarebbe opportuno dedicare il tempo che serve al ripasso della decina. Noi intanto iniziamo!

 

Prendiamo il regolo arancione, sappiamo benissimo che rappresenta una decina, 1 da, che a sua volta rappresenta 10 unità.

 

Chiediamo ai bambini di prendere dieci regoli arancioni e di raggrupparli: ecco che si forma un centinaio!

 

 

Centinaio con i regoli

 

 

Il centinaio è semplicemente un gruppo di 10 decine. Ogni decina è formata ovviamente da 10 unità, di conseguenza un centinaio è formato da 100 unità.

 

Che numero si utilizza per indicare un centinaio? Rispondere a questa domanda è abbastanza semplice, a patto che gli alunni abbiano già svolto l'attività didattica sul raggruppamento al secondo ordine. Per semplificare ulteriormente l'apprendimento, ci appoggeremo ad un'attività didattica che verrà sicuramente apprezzata dai bambini. È il momento di disegnare...

 

 

Cento unità fanno un centinaio

 

 

Abbiamo introdotto quindi un nuovo simbolo, h, che indicherà la cifra delle centinaia di un numero (più brevemente, le centinaia di un numero). Una volta introdotto il centinaio, gli alunni potranno finalmente iniziare ad utilizzare numeri a tre cifre. Impariamo prima di tutto a leggerli.

 

Come si leggono i numeri a tre cifre

 

Per imparare a leggere i numeri a tre cifre è necessario che ancor prima i bambini imparino a leggere quelli che trovate nella seguente tabella:

 

 

In cifre In lettere Decomposizione in cifre Decomposizione in lettere
100 cento 1 h 1 centinaio
200 duecento 2 h 2 centinaia
300 trecento 3 h 3 centinaia
400 quattrocento 4 h 4 centinaia
500 cinquecento 5 h 5 centinaia
600 seicento 6 h 6 centinaia
700 settecento 7 h 7 centinaia
800 ottocento 8 h 8 centinaia
900 novecento 9 h 9 centinaia



Nota: è importante far notare che per scrivere i precedenti numeri è sufficiente riportare la prima cifra e aggiungerci il suffisso cento. C'è solo un'eccezione: 100 si scrive cento

 

Dopo che gli alunni avranno digerito la lettura dei precedenti numeri non avranno problemi nel leggere gli altri. Proponiamo qualche esempio, la regola generale e le immancabili eccezioni:

 

692 = seicentonovantadue

702 = settecentodue

503 = cinquecentotre

906 = novecentosei

 

Regola: leggeremo quindi singolarmente la prima cifra, seguita dalla parola "cento", dopodiché leggeremo il numero di due cifre.

 

 

Eccezioni

 

Se dopo la parola cento abbiamo un numero composto con ottanta, allora cade una o sulle decine:

 

381 = trecentottantuno

489 = quattrocentottantanove

580 = cinquecentottanta

 

Se dopo la parola cento ci sono uno, otto o undici, allora la o delle decine non cade:

 

308 = trecentootto (e non trecentotto)

401 = quattrocentouno (e non quattrocentuno)

511 = cinquecentoundici (e non cinquecentundici)

 

Le centinaia con l'abaco

 

Per rappresentare le centinaia con l'abaco abbiamo bisogno di un'ulteriore guida: la guida delle centinaia. Il principio di riempimento però rimarrà lo stesso.

 

Esempio: rappresentiamo con l'abaco il numero 613.

 

Inseriamo nella guida delle unità tante palline quante sono le unità: 3.

Inseriamo nella guida delle decine tante palline quante sono le decine: 1.

Inseriamo nella guida delle centinaia tante palline quante sono le centinaia: 6.

 

 

Centinaia con l'abaco

 

Addizioni e sottrazioni in colonna con i numeri a tre cifre

 

Per eseguire le addizioni in colonna e le sottrazioni in colonna con i numeri a tre cifre bisogna prima di tutto incolonnare i numeri:

 

- le unità sotto alle unità;

- le decine sotto alle decine;

- le centinaia sotto alle centinaia.

 

 

Per addizionare partiremo addizionando le unità, dopodiché ci concentreremo sulle decine non dimenticando eventuali riporti; addizioneremo infine le centinaia ed anche in questo caso dovremo fare attenzione ad eventuali riporti.

 

Esempio

 

Addizioni in colonna con tre cifre

 

 

Addizioniamo le unità: 8+3=11. La somma è a due cifre, per cui scriviamo l'unità sotto la linea e riportiamo le decine nella colonna delle decine. 

 

Addizioniamo le decine: 1+7+5=13. La somma è a due cifre, scriviamo l'unità sotto la linea e riportiamo 1 nella colonna delle centinaia.

 

Addizioniamo le centinaia: 1+2+4=7.

 

Abbiamo finito, la somma è 731.

 

 

Per sottrarre partiremo sottraendo le unità, in seguito ci sposteremo alle decine e infine alle centinaia. Stiamo attenti ad eventuali prestiti.

 

Esempio

 

Sottrazione in colonna con i numeri a tre cifre

 

Sottraiamo le unità: le unità del minuendo sono minori delle unità del sottraendo, si chiede in prestito una decina alla cifra delle decine. Il 7 diventa 6, l'8 diventa 18. Possiamo sottrarre 18-9=9.

 

Sottraiamo le decine: la cifra delle decine al minuendo è divenuta 6 a causa del prestito alle unità, inoltre essa è minore della cifra delle decine al sottraendo. Proprio per questo motivo la decina chiede un prestito alle centinaia. La cifra delle centinaia perde un'unità, diventa 7, mentre le decine diventano 16, ora la sottrazione è possibile: 16-9=7. Scriviamo il risultato sotto la linea.

 

Sottraiamo le centinaia: 7-4=3. Abbiamo terminato. Possiamo concludere che

 

878-499=379

 

 


 

Se lo riterrete opportuno potrete continuare ad utilizzare la tabella guida che per l'occasione prendere il nome di tabella hdau. La tabella acquisisce ovviamente una nuova colonna, quella delle centinaia, ma come abbiamo detto in precedenza la procedura per l'addizione e sottrazione rimangono invariate.  

 

Ci fermiamo qui onde evitare di dilungarci troppo. È importante sottolineare che questi argomenti non devono essere presentati in un unico blocco, ma diluiti nel tempo.

 

Attenzione

 

Un centinaio - maschile singolare.

Tante centinaia - femminile plurale. 

 

È un nome irregolare che cambia genere dal singolare al plurale.

 

 

Buon proseguimento!

Salvatore Zungri (Ifrit)

 

Lezione precedente............Lezione successiva


Tags: cento - centinaia - numeri a tre cifre per le scuole elementari.