Abaco

In questa guida vedremo come rappresentare i numeri con l'abaco. L'abaco è uno strumento molto antico, che veniva utilizzato per svolgere le principali operazioni tra numeri: l'addizione e la sottrazione.

 

Nota: questa guida riguarda argomenti di prima elementare, ed è rivolta a genitori, maestri e a chiunque sia appassionato alla didattica della Scuola Primaria.

 

Cos'è l'abaco?

 

L'abaco è uno strumento formato da una tavola in legno chiamata base su cui si incastrano due aste, che prendono il nome di guide. In particolare:

 

- la guida sulla destra indica le unità;

 

- la seconda guida indica invece le decine.

 

Lungo le guide possiamo inserire delle palline dette calcoli. Per facilitare l'apprendimento chiameremo i calcoli blu palline unità e quelle rosse palline decine.

 

Dobbiamo stare attenti solo ad una cosa: non possiamo inserire più di 9 palline per guida!

 

 

Abaco

 

Come rappresentare i numeri con l'abaco

 

Come possiamo insegnare ai bambini ad usare l'abaco? Rassicuriamoli sin da subito: rappresentare i numeri con l'abaco è facilissimo! Dato un numero, dobbiamo semplicemente inserire nella guida delle unità tante palline quante sono le unità del numero, mentre nella guida delle decine inseriamo tante palline quante sono le decine.

 

Ad esempio se volessimo rappresentare il numero 7, inseriremo 7 palline unità nella guida delle unità e nessuna in quella delle decine.

 

Se invece volessimo rappresentare il numero 10, cosa dovremmo fare?

 

Prima di tutto chiederemmo ai bambini di analizzare il numero 10: qual è la cifra delle unità? E qual è la cifra delle decine? La cifra delle unità è 0, quindi non inseriremo alcun calcolo nella guida delle unità. La cifra delle decine è uno, quindi inseriremo solo una pallina decina.

 

Un altro esempio: se volessimo usare l'abaco per rappresentare il numero 27, che è costituito da due decine e da sette unità, inseriremmo sette palline unità lungo la guida delle unità e due palline decina nella guida delle decine.

 

 

Numeri con l'abaco

 

 

Una piccola osservazione: i colori sono fondamentali perché facilitano il cosiddetto colpo d'occhio.

 

Dopo aver mostrato ai bambini il corretto utilizzo dell'abaco con alcuni esempi guidati, potremmo proporre come attività la rappresentazione di alcuni numeri in totale autonomia. In questo modo i bambini dovrebbero imparare ad usare l'abaco, perlomeno in fase di scrittura...

 

Come leggere i numeri dall'abaco

 

Dopo aver appreso il metodo di rappresentazione dei numeri con l'abaco, i bambini dovranno capire come effettuare l'operazione inversa: se ci troviamo di fronte ad un abaco con le palline già inserite nelle rispettive guide, come si fa a capire qual è il numero rappresentato? Non è affatto difficile, perchè sarà sufficiente contare!

 

In particolare dobbiamo far sì che i bambini comprendano che:

 

- contare i calcoli presenti nella guida delle unità permette di conoscere la cifra delle unità;

 

- contare i calcoli presenti nella guida delle decine permette di conoscere la cifra delle decine. 

 

 

Esempio da proporre

 

 

Guardiamo per un momento l'immagine a destra, che raffigura il nostro abaco. Procediamo con la lettura: per prima cosa contiamo le palline blu, ovvero le palline unità: 7. Ci sono sette palline unità, quindi riportiamo il numero 7 sotto la guida delle unità.

 

Spostiamoci lungo la guida delle decine e contiamo le palline rosse: c'è solo una pallina decina. Scriviamo la cifra 1 sotto la guida della decina.

 

Abbiamo finito! Il numero che l'abaco rappresenta è il 17.

  Come leggere l'abaco

 

 

Bisogna stare attenti nel caso dei numeri che hanno 0 nella cifra delle unità, e tal proposito ecco un ulteriore esempio da proporre...

 

 

Diamo uno sguardo all'abaco raffigurato a destra. Nella guida delle unità non è presente alcuna pallina, quindi scriveremo la cifra 0.

 

 

Guardiamo la guida delle decine: c'è solo una pallina rossa di conseguenza la cifra delle decine è 1. Riportiamo il numero sotto la relativa guida.

 

 

Fine: il numero rappresentato è 10 (dieci).

Rappresentazione del numero 10 con l'abaco

 

 

Importante: se avessimo zero calcoli in entrambe le guide, 0 per la guida delle unità e 0 nella guida delle decine, allora il numero rappresentato dall'abaco sarebbe lo zero.

 

 

Ora tocca a voi: proponete ai bambini attività di rappresentazione e di lettura, la logica è sempre la stessa ed è abbastanza semplice, dunque altamente digeribile. Oltretutto l'abaco fornisce uno spunto per sviluppare le abilità manuali dei bambini: sì, perché se non avessimo a disposizione un abaco nulla ci vieterebbe di costruircene uno! Dai un'occhiata al lavoretto dell'abaco...

 

 


 

Nella guida successiva faremo un passo in avanti e vedremo come insegnare ai bambini ad utilizzare l'abaco per effettuare le addizioni.

 

 

Buon proseguimento!

Salvatore Zungri (Ifrit)

 

Lezione precedente............Lezione successiva


Tags: come rappresentare i numeri con l'abaco per le scuole elementari - usare l'abaco per indicare i numeri.