Sottrazione come resto

La sottrazione possiede due significati logici: uno è quello di sottrazione come differenza, che abbiamo visto nella precedente guida. L'altra interpretazione logica che essa possiede è quello di sottrazione come resto, di cui parleremo nelle seguenti righe.

 

Nota: questa guida riguarda argomenti di prima elementare, ed è rivolta a genitori, maestri e a chiunque sia appassionato alla didattica della Scuola Primaria.

 

Sottrazione come resto 

 

Per introdurre l'importantissimo concetto di sottrazione come resto, partiremo come sempre da una situazione concreta, che i bambini avranno più volte affrontato. La protagonista questa volta è la nostra amica Ester.

 

Ester oggi è molto contenta! La mamma, appena tornata dal supermercato, le ha portato ben 8 caramelle al limone, le sue preferite! Ne è molto ghiotta e presto ne mangia 3. Quante caramelle rimangono? 

 

Nel proporre la storiella ai bambini conviene schematizzarla ricorrendo ad un opportuno disegno. Se non volete utilizzare i disegni potrete utilizzare davvero le caramelle, i bambini apprezzeranno maggiormente. 

 

 

Esempio sulla sottrazione come resto

 

 

Intervengono ora le domande da porre ai bambini:

 

- quante caramelle ha portato la mamma? 8 caramelle!

 

- Quante caramelle ha mangiato Ester? Ne ha mangiate 3, è il numero di caramelle da cancellare.

 

- Quante caramelle rimangono? 5, è il numero di caramelle rimaste.

 

Il verbo rimanere deve essere particolarmente rimarcato perché è la vera essenza della sottrazione come resto.

 

La sottrazione come resto permette di calcolare la quantità che resta.

 

Proviamo a dare qualche altro esempio, servirà per interiorizzare il concetto.

 

Lester sta aiutando il papà a trasportare in cantina un sacchetto che contiene 9 lampadine. Inciampa improvvisamente facendo cadere il sacchetto per terra. Un disastro! 5 lampadine si sono rotte. Aiutiamo il nostro amico a contare le lampadine intatte che sono rimaste!

 

Anche in questo caso possiamo rappresentare la situazione con un disegno:

 

 

Sottrazione come resto con le lampadine

 

 

Poniamo le domande di rito:

 

- quante sono le lampadine? 9;

 

- quante sono le lampadine rotte? 5, è il numero di lampadine da cancellare;

 

- quante sono le lampadine funzionanti? 4, è il numero di lampadine rimaste intatte.

 

Anche in questo caso ci viene in soccorso la sottrazione: le lampadine funzionanti, ossia la parte rimanente, sono 4. Scriveremo sul quaderno:

 

9 - 5 = 4

 

 

Un ultimo esempio: Lester ha comprato 7 lecca lecca. Di questi ne dà 3 a sua sorella Ester. Quante lecca lecca avrà Lester?

 

Come sempre la rappresentazione del problema può aiutare. Una possibile schematizzazione è:

 

 

Sottrazione come resto con i lecca lecca

 

 

- quanti lecca lecca compra il nostro amico Lester? 7;

 

- quanti lecca lecca ha dato a Ester? 3, è il numero di lecca lecca da cancellare;

 

- quanti lecca lecca rimangono a Lester? 7-3=4, è il numero di lecca lecca rimaste.

 

 

Approfondiamo un po' 

 

Abbiamo considerato due interpretazioni logiche della sottrazione: la sottrazione come differenza, e la sottrazione come resto. Sebbene in entrambi i casi si tratti la medesima operazione, ovvero la sottrazione, è diversa l'informazione che ci danno.

 

La sottrazione come differenza risponde alle domande: quanto manca per? Quanto ne ha in più? Quanto ne ha in meno? In sostanza, abbiamo un confronto tra quantità.

 

La sottrazione come resto risponde alle domande: di quanti elementi è fatta la parte rimanente? Quanti oggetti rimangono? Abbiamo una quantità che diminuisce.

 

 


 

Bene! Abbiamo visto come spiegare ai bambini la seconda interpretazione della sottrazione; ecco un rapido riepilogo sulle guide dedicate alla sottrazione previste per la classe prima:

 

1) sottrazione come differenza;

 

2) sottrazione come resto;

 

3) sottrazione come operazione;

 

4) sottrazione con l'abaco;

 

5) sottrazioni in colonna.

 

 

Buon proseguimento!

Salvatore Zungri (Ifrit)

 

Lezione precedente............Lezione successiva


Tags: interpretazione della sottrazione come resto per le scuole elementari.