Approccio intuitivo agli insiemi

Occupiamoci di un argomento tanto delicato quanto difficile da insegnare: il concetto di insieme. Perché è così difficile? L'idea di insieme è un concetto astratto e intuitivo, che richiede una certa maturità linguistica e soprattutto logica. Per questo motivo è fondamentale ritornare sull'argomento più volte, anche a distanza di mesi e di anni!

 

Nota: questa guida riguarda argomenti di Prima Elementare, ed è rivolta a genitori, maestri e a chiunque sia appassionato alla Didattica della Scuola Primaria. Se sei interessato alla lezione per studenti delle Scuole Medie, vedi qui: insiemi.

 

Che cos'è un insieme

 

La prima cosa da fare è cercare di trasmettere l'idea di gruppo o classe, facendo riferimento a collezioni di oggetti reali che si possono toccare, annusare e vedere.

 

L'astrazione avverrà in un secondo momento.

 

Possiamo servirci di oggetti strutturati: basteranno una scatola vuota e alcuni oggetti di diversa forma e colore, come ad esempio penne, pastelli, temperini e quaderni. In buona sostanza ci serviremo di oggetti di uso comune, saranno più che adatti per il nostro scopo. 

 

La scatola rappresenterà il nostro insieme universo, ma non esprimiamoci in questi termini: sarebbe didatticamente inutile.

 

Chiediamo ai bambini di elencare alcune delle qualità degli oggetti che abbiamo scelto, come il colore, la forma e la grandezza e se è necessario aiutiamoli. La capacità di distinguere le caratteristiche è fondamentale, ma si tratta di un'abilità che non tutti i bambini possiedono all'inizio. Per questo motivo dovremo guidarli pazientemente per far sì che possano acquisirla e svilupparla.

 

Adesso procediamo con le seguenti richieste:

 

- "Inseriamo tutti gli oggetti rossi nella scatola"

 

Guidiamo i bambini e se è necessario correggiamoli. Dopo che avranno riempito la scatola, ne rovesceremo il contenuto e ribadiremo che tutti gli oggetti hanno la stessa caratteristica: "sono rossi", e chiameremo il gruppo di oggetti "insieme degli oggetti rossi".

 

- "Inseriamo nella scatola solo i quaderni";

- "Inseriamo nella scatola i temperini di colore blu";

- "Inseriamo nella scatola i pastelli".

 

Ad ogni richiesta svuotiamo la scatola e commentiamo la caratteristica che accomuna gli oggetti scelti. Il primo sarà l'insieme dei quaderni, il secondo l'insieme dei temperini blu, il terzo l'insieme dei pastelli blu...e così via.

 

In questo modo i bambini avranno un'idea intuitiva di insieme, seppur parziale: un gruppo di oggetti che hanno una caratteristica comune. Più che altro impareranno a classificare per caratteristica, il che non è sufficiente per descrivere un insieme qualsiasi, ma come inizio va più che bene. Dobbiamo procedere per piccoli passi...

 

Chiediamo ai bambini di rappresentare gli insiemi formati sul quaderno, spiegando loro che per rappresentarli esiste un bel metodo...

 

Come si rappresentano gli insiemi

 

Per rappresentare gli insiemi utilizzeremo le nuvole, i cosiddetti diagrammi di Eulero-Venn, delle linee chiuse nelle quali inseriremo gli oggetti che soddisfano una particolare richiesta. Idealmente le linee chiuse sostituiranno la scatola. A fianco a ciascuna nuvola inseriremo una o più etichette con la quale evidenzieremo le caratteristiche comuni agli oggetti.

 

 

Insiemi in prima elementare

 

 

Nel primo insieme ci sono solo temperini di vari colori e la caratteristica comune è la funzione degli oggetti: tutti gli oggetti contenuti servono per temperare le matite.

 

Nel secondo insieme ci sono invece diversi elementi di colore rosso, e tale è la qualità che li contraddistingue. 

 

Una volta fissata la caratteristica, i bambini devono comprendere se un oggetto fa parte dell'insieme o meno. Inizialmente non si tratta di un compito semplice, ma con calma ed esercizio riusciranno a riconoscere le varie caratteristiche e a classificare gli oggetti sulla base della proprietà proposta: sarà una vera e propria conquista che avverrà in un secondo momento, portiamo pazienza!

 

I blocchi logici

 

Volendo possiamo anche servirci di un altro strumento: i blocchi logici, molto utili nell'apprendimento intuitivo del concetto di insieme. I bambini potranno usarli per creare vari insiemi in base alla forma, al colore e allo spessore, oltretutto potranno rappresentare i blocchi logici sul proprio quaderno con estrema facilità.

 

Nell'eventualità in cui ne fossimo sprovvisti, non perdiamoci d'animo! Potremmo sempre preparare dei blocchi logici insieme ai bambini, usando un po' di cartone, delle tempere e delle forbici. A ben vedere si tratterebbe di un'ottima attività da svolgere in classe!

 

 


 

Per ora concludiamo qui, torneremo prestissimo su questo argomento, rimanete sintonizzati!

 

 

Buon proseguimento!

Salvatore Zungri (Ifrit)

 

Lezione precedente............Lezione successiva


Tags: spiegare a un bambino di prima elementare cos'è un insieme - guida didattica per maestri delle scuole elementari - insiemi per la scuola primaria.