Scacchi: adescamento, deviazione, sacrificio

Tattiche speciali: adescamento, sacrificio, deviazione

Bentrovati! A concludere il capitolo sulle tattiche negli scacchi vedremo oggi l’arte pura, le mosse più spettacolari e sorprendenti: l'adescamento, la deviazione e il sacrificio.

 

Quante volte vi è capitato di dire: “Uff! se quel pezzo non ci fosse o fosse da un’altra parte…” Ebbene un buon scacchista non si pone questo “Uff” ma si chiede: come posso togliere quel pezzo da lì? Vi sono 3 modi per togliere un pezzo avversario da dove si trova, o meglio per indurre l’avversario a spostarlo...

 

- l’adescamento

- la deviazione

- il sacrificio


ADESCAMENTO

 

È un po’ come dare da mangiare alle anatre al lago: in base a dove lanciamo le briciole di pane loro vanno! Allo stesso modo un giocatore può mettere un proprio pezzo non protetto e invitante da mangiare a disposizione dell’avversario al solo scopo che, perdendo il pezzo ceduto, l’avversario si sposti. E’ ovvio che bisogna avere un buon piano, idee chiare, regalare pezzi va contro la normale logica di gioco. È quindi importante che fare attenzione quando sembra “tutto troppo facile”, vediamo degli esempi:

 

Adescamento negli Scacchi

 

Come potete vedere il bianco è in netto vantaggio ma decide di mettere la propria donna proprio davanti alla torre nera! Il nero incredulo di cotanta fortuna pensa “ma guarda te che bello, mi mangio la regina e torniamo a pezzi pari!” e mangia. Ma ecco che il bianco dà scacco matto con la torre...La donna è servita a adescare la torre nera in una casa dove non poteva difendere il proprio re.

 

DEVIAZIONE

 

Molto simile all’adescamento, consiste nel deviare un pezzo avversario altrove ma non regalando pezzi, bensì con il gioco usuale, magari scambiando pezzi e semplicemente minacciando il pezzo che si vuole far levare. Vediamo un esempio:

 

Deviazione negli Scacchi

 

Il bianco nota che l’unico pezzo a difendere la casa a7 del nero è il cavallo e spinge il pedone d4 in d5 minacciando il cavallo nero. Il nero piuttosto di perdere il cavallo che è il suo vantaggio lo sposta ed ecco che la donna bianca cattura ina7 dando scacco matto. Vedete non c’è stato bisogno ne di regalare pezzi ne di farne fuori. Questo  è solo un caso, a volte è necessario cambiare materiale.

 

SACRIFICIO

 

Dal mio punto di vista è arte pura! Rischioso quanto affascinante il sacrificio consiste in una mossa del tutto inaspettata che causa a chi lo esegue una perdita di materiale. Vi chiederete, e allora che lo facciamo a fare se ci perdiamo? È sempre un concetto di posizione. Si sacrificano pezzi per migliorare o potenziare una posizione, per sorprendere l’avversario o per dare scacco matto. Per capire quanta arte ci sia non posterò un immagine ma un vero pezzo di storia degli Scacchi: Questa partita fu giocata come esibizione nell’ambito del torneo della Grande Esibizione del 1851. Torneo che fu il primo grande evento internazionale vinto da Anderssen. Il suo avversario in questa celeberrima partita fu Kieseritzky. È talmente famosa questa partita che prende il nome de l’Immortale.

 

Anderssen-Kieseritzky - Gambetto di re


1.e4 e5 2.f4 exf4 3.Ac4 Dh4 4.Rf1 b5 5.Axb5 Cf6 6.Cf3 Dh6 7.d3 Ch5 8.Ch4 Dg5 9.Cf5 c6 10.Tg1 cxb5 11.g4 Cf6 12.h4 Dg6 13.h5 Dg5 14.Df3 Cg8 15.Axf4 Df6 16.Cc3 Ac5 17.Cd5 Dxb2 18.Ad6 Dxa1 19.Re2 Axg1 20.e5 Ca6 21.Cxg7 Rd8 22.Df6 Cxf6 23.Ae7# 1-0

 

L'incredibile quantità di materiale che il nero ha in più non è sufficiente a fermare il devastante attacco dei pochi pezzi bianchi rimasti!

 

Anche per oggi è tutto, vi lascio qualche esercizio...

 

 

ESERCIZI

 

Il bianco muove e vince in 2 mosse.

 

Esercizi sulle tecniche speciali negli Scacchi

 

Soluzioni esercizi della settimana scorsa

1) Tc1

2) Cf6 #

 

Nel Prossimo Articolo: Matti famosi.


Alla prossima!

Manuel1990

 

Articolo precedente..........Articolo successivo


Tags: adescamento - sacrificio - deviazione negli Scacchi - tattiche speciali.