Acro

Questa scheda è dedicata all'acro, unità di misura agraria indicata con il simbolo ac. Dopo aver visto la definizione di acro ne esprimeremo il valore in ettari e spiegheremo quali sono le origini storiche dell'acro. Per concludere mostreremo infine come convertire l'acro in altre misure di superficie.

 

Definizione di acro

 

L'acro è un'unità di misura di superficie ed equivale, esattamente, a 4046,8564224 metri quadrati.

 

1\mbox{ ac }=\ 4046,8564224\mbox{ m}^2

 

1 acro è definito come l'area di un rettangolo avente la base di 201,168 metri e l'altezza pari a 20,1168 metri, proprio come mostrato nell'immagine seguente.

 

 

Acro

 

 

Poiché l'area del rettangolo si ottiene dal prodotto tra base ed altezza, moltiplicando 201,168 m per 20,1168 m si ricava il valore dell'acro in metri quadrati, che corrisponde a 4046,8564224 m2.

 

Se vi state chiedendo da dove nasce tale valore, per rispondere dobbiamo risalire alle origini storiche dell'acro.

 

Nel Medioevo 1 acro corrispondeva alla superficie media di terreno arabile da un uomo con un bue in un giorno. 20,1168 metri corrisponde alla larghezza media che l'aratro riusciva a ricoprire in un giorno di lavoro, mentre 201,168 metri era la lunghezza che, più o meno, si riusciva a percorrere.

 

A differenza delle altre misure di superficie che vengono definite tramite l'area di un quadrato, l'acro è definito come l'area di un rettangolo proprio perché durante la fase di aratura era complicato invertire il verso del moto, e quindi si preferiva arare seguendo percorsi stretti e lunghi.

 

Ovviamente all'epoca tali valori erano del tutto approssimativi. Fu solo nel 1958 che gli Stati Uniti fissarono con esattezza il valore dell'acro, che da allora viene detto anche acro internazionale.

 

Conversioni ed equivalenze con l'acro

 

Abbiamo gia visto che 1 acro equivale a 4046,8564224 metri quadrati. In formule

 

1 \mbox{ ac } = \ 4046,8564224 \mbox{ m}^2

 

Ricordare tale valore è indispensabile per poter convertire l'acro in misure di superficie del Sistema Internazionale. Infatti, per svolgere le equivalenze tra l'acro e i multipli e sottomultipli del metro quadrato, dovremo:

 

- passare dall'acro al m2 moltiplicando per 4046,8564224 se si vuole ottenere un valore esatto, oppure per 4046,86 se ci si accontenta di un valore approssimato alla seconda cifra decimale;

 

- convertire i metri quadrati nell'unità di misura desiderata, utilizzando la scala del metro quadrato.

 

Nella pratica dovremo disegnare una vera e propria scala, riportando su ogni gradino i multipli e i sottomultipli del m2 in modo ordinato, come mostrato nell'immagine seguente:

 

 

Scala metro quadrato

 

 

Dopo aver disegnato la scala del metro quadro conteremo i gradini che separano il metro quadrato dall'unità di misura d'arrivo:

 

- se siamo in salita, si dovrà dividere per 100 elevato al numero di gradini;

 

- se siamo in discesa, si moltiplicherà per 100 elevato al numero di gradini.

 

Quello che abbiamo appena esposto potrebbe sembrare un metodo complicato per effettuare le conversioni con gli acri, ma fidatevi: è il metodo più veloce e che riduce al minimo la possibilità d'errore. ;)

 

Esempio di conversione dell'acro in misure SI

 

Vogliamo sapere a quanti centimetri quadrati equivalgono esattamente 12 acri.

 

Prima di tutto passiamo dagli acri ai m2 moltiplicando per 4046,8564224, dopodiché convertiamo i metri quadri in cm2 moltiplicando per 1002. Infatti sulla scala del metro quadro vi sono due gradini in discesa che separano le due unità di misura

 

\\ 12 \mbox{ ac } = \ (12 \times 4046,8564224) \mbox{ m}^2 \ = \ 48 \ 562,2770688 \mbox{ m}^2 \\ \\ 48 \ 562,2770688 \mbox{ m}^2 \ = \ ( 48 \ 562,2770688 \times 100^2) \mbox{ cm}^2 \ = \ 485 \ 622 \ 770,688 \mbox{ cm}^2

 

Convertire l'acro in misure agrarie

 

Per la misurazione della superficie dei terreni sono molto utilizzate 3 misure agrarie: ettaro, ara e centiara. Per convertire l'acro in altre misure agrarie vi consigliamo di passare dall'acro ai metri quadrati per poi ricordare il legame che sussiste tra le misure agrarie e le unità di misura del Sistema Internazionale:

 

 

1 ettaro (ha) = 1 ettometro quadrato (hm2)

 

1 ara (a) = 1 decametro quadrato (dam2)

 

1 centiara (ca) = 1 metro quadrato (m2)

 

 

In questo modo eviterete di dover ricordare a memoria i fattori di conversione, che non sono per niente semplici.

 

Per convertire l'acro in ettari passeremo dall'acro al metro quadrato, moltiplicando per 4046,8564224. Fatto ciò convertiremo i metri quadrati in hm2 dividendo per 1002, perché sulla scala del metro quadrato ci sono 2 posti in salita che separano i m2 dagli hm2

 

\\ 1 \mbox{ ac } = \ 4046,8564224 \mbox{ m}^2=\\ \\ = \ (4046,8564224 : 100^2) \mbox{ hm}^2 = \ 0,40468564224 \mbox{ hm}^2 \ = \ 0,40468564224 \mbox{ ha}

 

Poiché 1 centiara equivale ad 1 metro quadrato, passare dall'acro alle centiare equivale a convertire l'acro in m2.

 

1\mbox{ ac }=\ 4046,8564224\mbox{ m}^2\ =\ 4046,8564224\mbox{ ca}

 

 

Infine, per convertire l'acro in are passeremo prima al metro quadro dopodiché divideremo per 100. Infatti l'ara corrisponde al decametro quadrato (dam2), e sulla scala del metro quadrato vi è un solo gradino da percorrere in salita per raggiungere i dam2 partendo dal metro quadro

 

\\ 1 \mbox{ ac } = \ 4046,8564224 \mbox{ m}^2 =\\ \\ = \ (4046,8564224 : 100) \mbox{ dam}^2 = \ 40,468564224 \mbox{ dam}^2 \ = \ 40,468564224 \mbox{ a}

 

 

Vi salutiamo consigliandovi un ripasso sulle equivalenze tra misure di superficie. ;)

 

 

Buon proseguimento su YouMath,

Giuseppe Carichino (Galois)

 

Lezione precedente


Tags: Acro - cos'è l'acro - conversioni acro.