Mercurio

Mercurio è il pianeta del sistema solare più piccolo nella famiglia dei pianeti terrestri, ed è caratterizzato dall'orbita più vicina al Sole. In questa scheda vedremo quali sono le principali caratteristiche del pianeta Mercurio ed in particolare ci occuperemo della superficie, della composizione del pianeta, della sua orbita e di tutte le varie proprietà che lo contraddistinguono.

 

 

Mercurio Pianeta 

 

Il pianeta Mercurio

 

Vediamo quali sono le principali proprietà del pianeta Mercurio:

 

Tipo Pianeta terrestre
Distanza dal Sole (media) 57,9 milioni di km (0,387 UA)
Perielio 46 milioni di km (0,307 UA)
Afelio 69,8 milioni di km (0,466 UA)
Distanza Terra-Mercurio Minima: 79 milioni di km
Massima: 218 milioni di km
Periodo di rivoluzione 88 giorni
Velocità orbitale media 47,36 km/s
Periodo di rotazione 58 giorni e 16 ore
Velocità di rotazione (equatoriale) 3,0256 m/s

Inclinazione dell'asse

Inclinazione dell'orbita rispetto all'eclittica

Eccentricità dell'orbita

0,205
Satelliti Nessuno
Massa di Mercurio 3,302 x 1023 kg

(0,055 volte quella della Terra)
Diametro di Mercurio (equatoriale) 4 879,4 km
Volume di Mercurio 6,083 x 1019 m3

(0,056 volte quello della Terra) 
Superficie di Mercurio 7,5 x 1013 m2
Densità media 5,43 g/cm3
Temperatura minima superficiale -173°C
Temperatura media superficiale +167°C
Temperatura massima superficiale +427°C
Pressione alla superficie 10-15 volte quella della Terra
Accelerazione di gravità 3,701 m/s2
Atmosfera Quasi assente (tracce di elio, sodio e ossigeno)

 

Riassunto sul pianeta Mercurio

 

Tutte le informazioni relative a Mercurio di cui disponiamo derivano dalla missione spaziale della sonda Mariner 10, lanciata il 3 Novembre 1973, la quale dopo aver incrociato Venere avvicinò il pianeta Mercurio fotografandone la superficie e raccogliendo diversi dati.

 

 

Superficie di Mercurio

 

La superficie del pianeta è caratterizzata dalla presenza massiccia di crateri ed estensioni pianeggianti, che la rendono simile alla superficie della Luna. Oltre ai crateri e alle pianure sono presenti creste e scarpate estremamente ripide, le cui quote variano dal centinaio di metri fino a 3 km di altezza. Si ritiene che tale conformazione risalga direttamente al momento della formazione di Mercurio, e che sia stata generata dal raffreddamento e dalla contrazione del pianeta.

 

 

Superficie pianeta Mercurio

 

 

Interno di Mercurio

 

L'interno del pianeta è dato da un grande nucleo che consiste nel 70% della massa di Mercurio e che è composto da materiali ferrosi. Il nucleo è avvolto da una crosta e da un mantello sottili rispetto al volume del pianeta e costituiti prevalentemente da silicati.

 

La densità media di Mercurio è molto alta e pari a circa 5,43 g/cm3, valore del tutto simile alla densità media della Terra (5,517 g/cm3).

 

È proprio la presenza di materiale ferroso e metallico del nucleo ed un suo movimento convettivo a generare, secondo le ipotesi più accreditate, il campo magnetico di Mercurio, rilevato proprio dalla sonda Mariner in occasione della missione del 1973. Tale campo magnetico è comunque molto debole rispetto a quello terrestre (un centesimo).

 

 

Orbita di Mercurio e rivoluzione intorno al Sole

 

La distanza di Mercurio dal Sole è estremamente ridotta ed è in media pari a circa 58 milioni di km. L'elevata eccentricità dell'orbita (0,205) fa sì che vi sia una grande variazione nella distanza di Mercurio dal Sole lungo la sua orbita, passando da un minimo di 45,9 milioni di km ad un massimo di 69,7 milioni di km.

 

L'orbita del pianeta è inclinata di 7° rispetto all'eclittica e, nel passaggio tra Terra e Sole si colloca a nord o a sud di quest'ultimo; nell'arco di un secolo sono circa 13 le volte in cui Mercurio passa davanti al Sole rispetto alla Terra, dando luogo ai cosiddetti transiti planetari di Mercurio.

 

Per quanto riguarda la velocità del moto di rivoluzione, essa si attesta in media a 48 km/s e subisce forti variazioni al variare della posizione sull'orbita; in afelio Mercurio si muove ad una velocità di 38,7 km/s, mentre in perielio a 56,6 km/s.

 

 

Orbita pianeta Mercurio

(Immagine esemplificativa. Le dimensioni e le distanze dei pianeti non sono in scala.)

 

 

Giorno e notte su Mercurio e moto di rotazione

 

Il moto di rotazione di Mercurio rispetto al proprio asse è molto lento (58 giorni e 16 ore terrestri); nel tempo di rotazione attorno al Sole (88 giorni terrestri), Mercurio riesce a ruotare su se stesso solamente una volta e mezza.

 

Tali proprietà dei moti di rotazione e rivoluzione fanno sì che un emisfero di Mercurio sia esposto al Sole per tempi molto lunghi, da cui risulta un contrasto molto forte tra giorno e notte. In particolare sull'emisfero in ombra le temperature possono raggiungere i -180°C, mentre sull'emisfero esposto al Sole le temperature arrivano fino a 430°C.

 

Un'ulteriore peculiarità di Mercurio riguarda la disposizione del proprio asse di rotazione, che è perpendicolare al piano dell'orbita. Ciò fa sì che su Mercurio non si manifestino diverse stagioni ed inoltre ne consegue che alcune zone polari non vengano mai illuminate dalla luce del Sole. In tali zone, mediante l'ausilio del radiotelescopio Arecibo, sono state riscontrate particolari riflessioni che potrebbero essere riconducibili alla presenza di ghiaccio.

 

 

Visibilità e osservazione di Mercurio

 

Mercurio è estremamente brillante ma, ciononostante, difficile da osservare a causa della sua prossimità al Sole. La visibilità del pianeta dalla Terra dipende dalla latitudine da cui avviene l'osservazione: tanto più si è vicini all'equatore, tanto più semplice è l'osservazione del pianeta.

 

 

La Redazione

 

Lezione precedente...........Tool correlato...........Lezione successiva


Tags: il pianeta mercurio e tutte le sue caratteristiche - curiosità sul pianeta mercurio.