Affianco o a fianco?

A fianco o affianco

Si scrive affianco o a fianco? Attenzione perché la scelta sbagliata tra le due forme ortografiche a fianco e affianco può farci fare delle pessime figure.

 

 

Vediamo quale tra le due grafie è corretta, quale non lo è e soprattutto perché.

 

Si scrive a fianco e non affianco

 

Anche nel caso considerato, come in molti altri, la lingua parlata induce in errore. Quando ci riferiamo alla locuzione prepositiva che è sinonimo di vicino a, in prossimità di, la grafia corretta tra affianco e a fianco è a fianco, dunque quella costituita da due parole.

 

La preposizione semplice a è al fianco del fianco ma di univerbarsi ad esso non ne vuol proprio sapere... ;)

 

Evitiamo di fare confusione. Da dove nasce la grafia erronea affianco? Essa trae spunto dalla prima persona singolare del verbo affiancare al presente indicativo, vale a dire io affianco. In questo caso ci riferiamo alla voce del verbo affiancare e ricorreremo alla grafia affianco.

 

Di contro, quando intendiamo scrivere al fianco di, dobbiamo ricorrre alla grafia a fianco e non dobbiamo univerbare preposizione e sostantivo.

 

Esempi

 

Mi affianco al tuo fianco e dunque ti starò a fianco. [Verbo - locuzione prepositiva]

A fianco a te c'è un porta penne. [Locuzione prepositiva]

Mi hai chiamato? Aspetta che mi affianco a te. [Verbo]

 

 

La Redazione

 

Articolo precedente.............Articolo successivo


Tags: bisogna scrivere affianco o a fianco, e quando dobbiamo scegliere una forma o l'altra?