Angolo retto, angolo acuto, angolo ottuso

L'angolo retto, un angolo acuto e un angolo ottuso sono tre tipologie di angoli che vengono classificate in base all'ampiezza, e sono rispettivamente angoli con una misura di 90°, compresa tra 0° e 90° e compresa tra 90° e 180°.

 

In questa breve lezione daremo le definizioni e mostreremo come disegnare e rappresentare graficamente gli angoli retti, gli angoli acuti e gli angoli ottusi, mettendo in luce le differenze tra tali tipologie di angoli. In particolare capiremo come tale classificazione degli angoli permetta di distinguere tra i vari tipi di angoli convessi in base alla loro ampiezza, per cui prima di procedere è necessario avere dimestichezza con la misura degli angoli.

 

Partiremo dalla definizione di angolo retto, che ci servirà come elemento di confronto.

 

Angolo retto

 

Definiamo angolo retto quell'angolo che è metà di un angolo piatto. La misura dell'ampiezza in gradi dell'angolo retto è 90°, mentre in radianti è data da ∏/2.

 

 

Angolo retto

 

 

Per sottolineare il fatto che l'angolo è retto, lo indicheremo con un piccolo rettangolo. È facile notare che una qualsiasi semiretta perpendicolare ad una retta forma due angoli retti, poiché divide l'angolo piatto in due angoli uguali. È altrettanto semplice intuire che tracciando due rette perpendicolari tra loro si vengono a formare quattro angoli retti, che dividono l'angolo giro esattamente in quattro angoli uguali.

 

L'angolo retto riveste una particolare importanza perché, come vedremo tra un istante, permette di effettuare una classificazione degli angoli convessi in angoli acuti e angoli ottusi.

 

Angolo acuto

 

Un angolo acuto è un angolo che ha un'ampiezza minore a quella dell'angolo retto e proprio per questo motivo diremo che un angolo acuto è sempre contenuto in un angolo retto. La misura dell'ampiezza di un angolo acuto è compresa tra 0° e 90°, cioè tra 0 e ∏/2.

 

 

Angolo acuto

 

0^o\ \textless\ \hat{B}\ \textless\ 90^o

 

Angolo ottuso

 

Un angolo ottuso è un angolo convesso con ampiezza maggiore di quella dell'angolo retto. Per definizione quindi un angolo ottuso ha ampiezza che è compresa tra 90° e 180°, ossia tra ∏/2 e ∏, o equivalentemente tra un angolo retto ed un angolo piatto.

 

 

Angolo ottuso

 

90^o\ \textless\ \hat{C}\ \textless\ 180^o

 

Un ulteriore modo per definire gli angoli ottusi consiste nel dire che sono angoli convessi che contengono un angolo retto. Non dimenticate che stiamo classificando gli angoli convessi (quelli che non contengono il prolungamento dei lati), quindi l'ampiezza limite è data dall'angolo piatto, oltre il quale abbiamo a che fare con gli angoli concavi (che contengono il prolungamento dei lati).

 

 


 

Questo è tutto gente: una lezione veloce, facile e indolore. ;) Se avete bisogno di qualche chiarimento o se siete in cerca di problemi ed esercizi svolti, potete usare la barra di ricerca interna: qui su YM ci sono migliaia e migliaia di esercizi risolti e spiegati nel dettaglio.

 

 

Buon proseguimento su YouMath!

Salvatore Zungri (alias Ifrit)

 

Lezione precedente...........Lezione successiva


Tags: cos'è un angolo retto - cos'è un angolo acuto - cos'è un angolo ottuso.

 

pbgp